Magazine Cultura

Acqua Dolce di Andrea Bouchard

Creato il 30 marzo 2011 da Edizionialtravista

by Il blog dei libri Acqua Dolce di Andrea Bouchard

Acqua Dolce è una bella bambina gli occhi verdi, una bambina che non parla. I compagni di scuola la prendono in giro (in effetti perché mamma e papà l’hanno chiamata con un nome così strano?). Quando però esagerano, il gabbiano Verdicchio, amico inseparabile della bambina, entra in classe dalla finestra e li fa scappare sotto i banchi. Poco alla volta i compagni cominciano a incuriosirsi delle cose strambe che lei organizza, come le gare delle tartarughe nei bagni della scuola o l’allagamento della palestra per farne una piscina.

Acqua Dolce è una bambina silenziosa legata ai suoi amici delfini piuttosto che ai giochi elettronici e alla tv. Tutto deriva dal posto dove è nata: un’isola bellissima in mezzo a un mare verde come i suoi occhi. Un posto incantevole e incantato dove chi si ferma più di trenta giorni va incontro a pericoli terribili dalla forma di squali molto particolari. Acqua Dolce ha dovuto lasciare l’isola da piccola, ma il suo destino la porterà di nuovo in quel luogo, questa volta accompagnata dai suoi compagni dopo un’incredibile fuga dalla scuola.

Il libro è costituito da 138 pagine scritte larghe, rivolte ai bambini della scuola elementare, inframmezzate dai raffinati disegni di Giovanni Manna. Il ritmo è incalzante e il breve romanzo si legge d’un fiato, tra risate e piccoli momenti di paura; ma a libro chiuso, restano anche nuove scoperte e consapevolezze: sull’accettazione della diversità e la ricerca dell’identità. È scritto con parole e immagini dell’uso quotidiano dei bambini di otto anni, per agevolare la lettura di una generazione che fatica ad innamorarsi della letteratura.

Dice Tito Vezio Viola su La Nuova Ecologia ”Andrea Bouchard rende narrazione l’incontro con l’altro da sé, sapendo percorrere un fantastico battente poco propenso alla morale che si fa leggere con passione, ma non rinuncia alla complessità dei sentimenti di scoperta”.È uscito nel 2008  e ristampato nel 2009 e nel 2010. Nel maggio 2010 ha vinto il Premio biblioteche di Roma –sezione ragazzi, per la fascia 8-10 anni. È stato presentato dall’autore in oltre 40 incontri organizzati da scuole, librerie e festival di letteratura per ragazzi.

L’autore

Andrea Bouchard è un maestro elementare al suo esordio come scrittore di narrativa per ragazzi. Ha fatto il clown, il trampoliere e il musicista di strada. Ha scritto vari spettacoli per bambini, tra i quali ”Il paese degli angoli rotondi”, prodotto da La cicala in bicicletta, scelto dal comune di Roma nel 2002 per una campagna sui diritti dei bambini nelle scuole.
È impegnato nel progetto Aquilone di solidarietà e educazione interculturale Italia-Brasile, che lo porta spesso a lavorare nella periferia di Salvador de Bahia e Florianopolis.
Adora i bambini perché li vede come gli ultimi detentori di quell’incanto per la vita, l’amore e l’avventura che troppo spesso si perde crescendo, specialmente nell’occidente ricco, mentre mantenerlo vivo sarebbe – a suo avviso – la migliore terapia contro i mali e le nevrosi dell’uomo contemporaneo.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Creaturi e acqua sporca

    Creaturi acqua sporca

    Ecco perchè non ci tornerei piu a vivere qui.Che forse se ne avessi avuto la possibilità direi di andare via dall'Italia.Perchè non si puo piu vedere a... Leggere il seguito

    Da  Cielosopramilano
    CULTURA, SOCIETÀ
  • Acqua. Composto o soluzione?

    L'acqua è uno di quegli argomenti assoluti così trasversali, da permetterle di entrare davvero in qualunque tipo di discussione, che sia politica, filosofica,... Leggere il seguito

    Da  Enricobo2
    CULTURA, VIAGGI
  • Acqua: un bene prezioso

    Acqua: bene prezioso

    La classe seconda della Scuola Primaria di San Miniato Alto propone un lavoro sull'importanza dell'acqua, con una raccolta di disegni e didascalie curate... Leggere il seguito

    Da  Liz1968
    CULTURA, SCUOLA
  • Acqua, culto e divinità.

    Acqua, culto divinità.

    Il Culto delle Acque e la Dea acquatica nell’Italia Meridionale di Andrea Romanazzi Il folklore italiano presenta spesso, nelle sue molteplici tradizioni e... Leggere il seguito

    Da  Pierluigimontalbano
    CULTURA, STORIA E FILOSOFIA
  • Capitano, imbarchiamo acqua

    Capitano, imbarchiamo acqua

    Diciamolo, da quando il timone della saga è sfuggito di mano a Gore Verbinski la saga miliardaria prodotta da Jerry Bruckheimer ha perso la rotta. Rob Marshall... Leggere il seguito

    Da  Presidenziali
    AVVENTURA / AZIONE, CINEMA, CULTURA
  • Acqua

    Acqua

    Non potrai mai apprezzare il beneficio dell'acqua se non hai mai sofferto la sete... Saverio FerraraOgni giorno appena svegli uno delle azioni più comuni è... Leggere il seguito

    Da  Corijix
    CULTURA
  • Progetto Acqua

    Progetto Acqua

    Quante volte ci soffermiamo a considerare l’importanza di alcuni elementi vitali come ad esempio l’acqua? L’acqua, un bene preziosissimo e indispensabile per... Leggere il seguito

    Da  Musicamore
    CULTURA

Dossier Paperblog

Magazines