Magazine Maternità

Acquaticità

Da Brigittaemamma

Perche iniziare un corso di acquaticità? Perche e un attività fisica che mette in movimento l’intero corpo del bambini, perche e un posto stupendo per giocare, perche li aiuta a dormire meglio, perche aiuta ad aumentare l’appetito.

Se per caso in futuro nostro figlio vorrà praticare il nuoto come sport o semplicemente vorrà imparare a nuotare li risulterà tutto più facile se ha una certa confidenza con l’acqua. E per questo va bene iniziare al più presto possibile l’approccio con l’acqua. La maggior parte delle piscine accettano i bambini dai 3 mesi in su.

1° anno: molti bambini per il primo anno ricordano il “riflesso di apnea” che e una contrazione che chiude le vie aeree superiori in modo che non possano bere sott’acqua.  L’acqua deve avere una temperatura di 32°-33°C. per loro l’acqua e un ambiente gioioso, basta battere con le manine nel acqua, spruzzare qualche goccia sul viso, farlo galleggiare e coccolarlo e abbracciarlo tanto.

2° anno: adesso l’acqua può arrivare anche a temperature di 30° C. e un età in cui i bambini gia comprendono molte parole quindi giocando in acqua e cantando qualche canzoncina e il modo migliore ad aiutarlo a rilassarsi. Il bambino si può mettere in posizione supina e tenuto per la schiena viene portato da una parte all’altra della piscina. Oppure si tengono le braccia dritte in avanti sostenendo il bambino per le ascelle e lo si fa oscillare in cerchio per creare delle onde. Un altro gioco che aiuta il bambino a imparare a chiudere la bocca è quello di mettere il piccolino sulla schiena tenendolo per i polsi come quando si gioca a cavallino. Una bella filastrocca che ai miei bimbi piace e : La bella lavanderia; Giro girotondo; oppure La barchetta in mezzo al mare e diretta a Santa Fè , e per farla navigare basta un chicco di caffè, la comnada un capitano con la barba rossa e blu, fuma un sigaro toscano che proviene dal Perù.

3° anno:si possono metter sopra dei materassini e farli ondeggiare chiedendogli anche di remare con le braccia. Si può giocare con un pallone, oppure farli guardare sott’acqua con dei occhialetti per cercare dei tesori, in questo caso si possono mettere dei giocattoli in fondo alla piscina.

In ogni caso quando si inizia un corso di acquaticità il personale preparato che vi aiuterà a fare tutti gli esercizi necessari.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines