Magazine Società

Adozione a distanza per 150 bambini di Chegutu con la fondazione Aiutare i Bambini

Creato il 03 agosto 2010 da Eliana

 

COSA FA aiutare i bambini:
La scuola rappresenta una grande conquista per Chegutu e per tutta la comunità.
Per evitare scioperi da parte degli insegnanti (lo Stato garantisce con 150 dollari al mese) è necessario garantire da subito un incentivo equivalente ad almeno altri 10 dollari al mese ed è altrettanto importante poter garantire un supporto ai lavoratori generici e alle guardie che non sono invece remunerati dallo Stato.
L’adozione a distanza permetterà a 260 bambini di accedere alla scuola, di avere la divisa, i libri e tutto il materiale necessario per seguire le lezioni. Sarà inoltre possibile acquistare parte dei libri necessari per il primo anno e due computer.
Partecipa anche tu al progetto con una donazione: http://www.aiutareibambini.it/adozione-distanza IL PROGETTO: Adozione a distanza per 150 bambini di Chegutu con la fondazione Aiutare i BambiniIl progetto consiste in un sostegno pluriennale successivo ad una prima fase già sostenuta dalla Fondazione nel 2009: la costruzione di una scuola primaria, parte di un ampio progetto elaborato da due Suore Italiane che vivono a Chegutu dalla metà degli anni ‘90. La loro conoscenza del territorio e dei suoi bisogni le ha portate a tradurre sulla carta la necessità di costituire un centro che possa accogliere i giovani e le loro famiglie. Il terreno sul quale sorge la scuola è stato donato alle suore dal comune di Chegutu; oggi la scuola ha due sezioni per tutti e sette i gradi per un totale di 14 classi. La Fondazione ha sostenuto parte della struttura nel 2009 con un contributo pari ad 80.000 euro. La maggior parte dei bambini accolti dalle suore sono orfani di uno o entrambi dei genitori a causa dell’AIDS/HIV. La scuola gestita dalle suore di Chegutu è gratuita per le fasce più povere e prevede invece una quota per le altre famiglie che posso permettersi la retta. Questi bambini hanno un solo genitore o sono orfani; qualcuno vive con i nonni, altri con gli zii o i fratelli più grandi; le malattie più diffuse restano HIV/AIDS e TBC. Adozione a distanza per 150 bambini di Chegutu con la fondazione Aiutare i Bambini Suor Antonietta e Suor Luisa hanno procurato tutto il materiale acquistandolo personalmente da un'impresa di costruzioni cinese durante innumerevoli viaggi in Botswana e Sud Africa. La scuola di Chegutu si configura come una scuola cattolica aperta a tutti, senza distinzione di religione. Il nuovo anno scolastico è iniziato a febbraio 2010 e ad oggi sono già stati iscritti 600 bambini. All’inaugurazione della scuola di Chegutu era presente il Dott. Colonna, volontario della Fondazione, che con la sua Fondazione Hilbe ha sostenuto la costruzione della guest house. Sono già state avviate per garantire parte della sostenibilità del progetto attività generatrici di reddito: le suore hanno piantato diversi alberi da frutto, oltre a 29 alberi che stanno crescendo rigogliosi. Uno spazio all'interno del complesso scolastico è stata riservata agli ortaggi, ad oggi ci sono ortaggi diversi, parte del cibo base per lo Zimbabwe, e anche cipolle, pomodori, cavoli e altri ortaggi verdi.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Dossier Paperblog