Magazine Internet

Adsl: un test per sbugiardare la banda che spaccia pseudo Banda Larga

Da Pinobruno

Spacciatori di falsa Banda Larga. Sono gli operatori che promettono connessioni veloci, te le fanno pagare come tali, e poi ti offrono Adsl tartaruga, con performance lontane da quelle dichiarate. Questo blog, insieme con SosTariffe e Tom’s Hardware Guide, ha deciso di andare a vedere le carte, per sbugiardare chi bluffa. Così da oggi è a disposizione di tutti gli utenti un test di alta qualità, per scoprire a quale velocità viaggia realmente la propria Adsl. 

Ci si deve collegare alla pagina dedicata di SosTariffe Speed Test, individuare il proprio operatore, inserire pochi dati (la velocità della propria adsl come da contratto e la città in cui si vive, quindi nessuna informazione personale) e far partire la procedura che controlla la velocità di upload e download. Grafica semplice e usabile. Appare un contatore simile a un tachimetro che in pochissimi secondi calcola esattamente le prestazioni della propria Adsl.

 

 

Adsl: un test per sbugiardare la banda che spaccia pseudo Banda Larga

Dopo aver effettuato il test appare anche una tabella che da’ la possibilità di confrontare il proprio collegamento con quello di altri operatori presenti sulla zona, per capire qual è il miglior rapporto velocità -prezzo. Non a caso lo slogan è Scopri la tua velocità di navigazione e l’operatore più veloce nella tua città!.

‘’La velocità dichiarata dai provider molto spesso non coincide con quella effettiva di navigazione’’, spiega Alberto Mazzetti, amministratore delegato di SoSTariffe, che vuole aiutare gli utenti a ‘’conoscere l’effettiva velocità della propria linea in una determinata fascia oraria e i provider che offrono le migliori velocità effettive nella propria città’’ ma anche avere ‘’dati aggiornati nella propria area personale riguardo i provider più veloci’’ del posto in cui si vive.

Qualche avvertenza: prima di avviare SosTariffe Speed Test bisogna assicurarsi di non avere in corso download o upload di file; spegnere le applicazioni che disturbano il risultato del test (ad esempio, client di posta elettronica, programmi P2P, conversazioni VoIP, eccetera…); essere l’unico a utilizzare la connessione poiché’ la velocità e la banda della linea adsl viene suddivisa tra il numero di pc connessi al modem in un dato momento.

SosTariffe ricorda inoltre, che la velocità adsl ‘’non dipende solamente dalle performance dell’operatore scelto, ma può essere influenzata da diversi fattori, tra cui l’orario in cui si naviga (la sera generalmente c’è maggiore traffico in rete); la tecnologia di trasmissione della rete (doppino telefonico, fibra ottica, Hyperlan, Wi-Max, Rete mobile, eccetera…); la configurazione del pc’’ e, appunto, ‘’il numero di utenti connessi contemporaneamente e la quantità di applicazioni che assorbono banda e collegate contemporaneamente’’.

Partner tecnologico dell’operazione è Ookla, leader mondiale per lo sviluppo e la fornitura di applicazioni per la diagnostica della Rete, mentre l’idea del test è del giornalista scientifico e blogger Pino Bruno,  di SosTariffe, che l’ha realizzata e Tom’s Hardware Guide, sito specializzato in tecnologie che conta decine di migliaia di visitatori unici al giorno. SosTariffe Speed Test– conclude Alberto Mazzetti –  permetterà di tracciare una vera e propria mappa delle reali velocità di connessione in tutta Italia’’.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :