Magazine Attualità

Agonismo

Creato il 18 settembre 2013 da Marcopress @gabbianone

La più strana delle contestazioni alle mie consolidate teorie sul delitto di Udine è stata questa: «Non ho mai lasciato indietro nessuno, né mi sono fatta lasciare a costo di fare capricci». Detto da una che corre…insensatezza.
Chi corre serio/a mi fa paura. Sgambetto da ormai quattro anni tantissimo, 250 giorni all’anno, 1.300 chilometri, un/due paio/a di scarpe consumate ogni quattro stagioni, sempre al Cormor (non all’ippovia, al Cormor centro, sono cittadino, non vado in periferia). Conosco la psiche di tutti quelli che mi corrono di fronte, io vado nel senso giusto, quelli che corrono contromano sono gli agonisti (aspettano la salitina finale, a 200 metri da fine giro, la cercano). Io non sono agonista, osservo. E’ del tutto normale, per gli agonisti, abbandonare il compagno/a di viaggio a metà strada, devono allenarsi, non flirtare/chiacchierare, sono mattoidi, viaggiano per conto loro, isolati. Gli agonisti mi fanno paura, in generale.



Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Dossier Paperblog

Magazines