Magazine Astronomia

Akatsuki entrerà nell'orbita di Venere: secondo tentativo a dicembre

Creato il 19 novembre 2015 da Aliveuniverse @_AliveUniverse

Dicembre sarà un mese impegnativo per l'Agenzia Spaziale Giapponese JAXA: mentre la sonda Hayabusa 2 eseguirà il suo swing-by attorno alla Terra per lanciarsi verso l'asteroide Ryugu, Akatsuki proverà ad entrare nell'orbita di Venere per la seconda volta.

In un breve comunicato, la JAXA annuncia che la manovra è in programma per il 7 dicembre, esattamente cinque anni dopo il tentativo fallito.

Akatsuki, il cui nome ufficiale è PLANET-C ( The Venus Climate Orbiter), sarebbe dovuta arrivare attorno a Venere il 7 dicembre 2010.
Il computer di bordo, però, interruppe bruscamente le operazioni per un malfunzionamento che bruciò il motore principale e la missione fu un insuccesso. Ma a parte questo "piccolo dettaglio", ogni altro sistema risultava in ottima forma così, il team non si perse d'animo e portò la navicella in orbita eliocentrica in attesa di una nuova opportunità.

Con il motore principale inutilizzabile, la sonda si lancerà nell'impresa utilizzando solo i suoi otto piccoli propulsori secondari.
Se tutto andrà come previsto, Akatsuki scivolerà in un'orbita molto ellittica con quale compirà un giro completo attorno a Venere in otto/nove giorni terrestri (il piano di missione originale prevedeva un periodo orbitale di 30 ore).

Akatsuki, che in giapponese significa "alba" (letteralmente "luna rossa"), studierà l'atmosfera di Venere, rilevando dati sulle nubi del pianeta, sugli schemi di circolazione dell'aria ed altre caratteristiche che potranno arricchire l'enorme set di informazioni già raccolte dalla sonda dell'ESA Venus Express, che ha completato ufficialmente la sua missione all'inizio di quest'anno.

Attualmente la sonda è in buone condizioni ma ci lascerà con il fiato sospeso: "ci vorranno un paio di giorni dalla conferma per conoscere il risultato", fa sapere la JAXA. Dita incrociate, quindi, e stay tuned!


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :