Magazine Cinema

Alba Rossa - John Milius

Creato il 15 maggio 2013 da Frank_manila
Alba Rossa - John Milius
One thing's for sure now... No one can ever go home again. Never. 
Ho già citato, credo un paio di volte, Alba Rossa nel corso di questa rubrichetta. Il suddetto film fu una pietra miliare della mia adolescenza e aiutò la mia formazione da perfetto bimbetto americano.
Mi insegnò a guardare con sospetto i comunisti anche se, quando il film entrò nella mia vita, il muro di Berlino era già bello che caduto e la guerra fredda finita da circa un annetto (a scuola però le cartine non furono mai aggiornate e quindi, per me, L'URSS è esistita almeno fino al 1997). 
alba rossaAlba Rossa fu utile alla mia formazione di piccolo combat perché insegna, pure meglio di un video tutorial, le tecniche di guerriglia tra i monti (io però dovetti traslare un po' tutto perché all'epoca vivevo in collina, ma il succo c'era) ma contribuì, insieme a molti altri film già apparsi da queste parti, alla creazione di aspettative. All'epoca facevo le elementari e spendevo quasi tutto il mio tempo scolastico a guardare fuori dalla finestra per avvistare gli assalitori, così che qualora fossero arrivati sarei stato io quello a scattare in piedi per primo e, forte della mia preparazione, sarei diventato subito il leader dei ribelli. Che i nostri nemici fossero narcotrafficanti colombiani o militari russi e cubani mi fregava veramente poco, l'importante per me era che qualcuno assalisse la scuola e permettesse a me di portare in salvo, dopo mille peripezie, i miei compagni.  Come già sapete (o comunque potete immaginare) nessuno venne mai e passai le elementari e parte delle medie (anche lì le cartine mostravano ancora la minacciosa URSS) in attesa fino a quando, lentamente, i miei sogni di gloria svanirono.
La pellicola di Milius vista oggi, con tutta la consapevolezza della crescita e la conoscenza della storia, risulta ovviamente ridicola nonché sfacciatamente propagandistica. Però mantiene ancora un certo fascino e confesso che ha risvegliato in me delle emozioni messe a tacere anni fa. 
Perciò, a discapito di tutto, Alba Rossa resta un Mitico perché è un film cazzutissimo e so per certo che quanti l'hanno visto e amato all'epoca continuano ad amarlo tutt'ora.

alba rossa

WOLVERINES!!!


IMDb 
Compra Alba Rossa Articoli più o meno Simili: 1984, A, Alba Rossa, C. Thomas Howell, Charlie Sheen, cinema, film, Harry Dean Stanton, John Milius, Mitico, Patrick Swayze, Powers Boothe, recensione

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Magazines