Magazine Cultura

Aleister crowley (1875-1947)

Creato il 15 maggio 2013 da Jasper @MarcoFocaccia

La vita di ALEISTER CROWLEY   


Collegandomi al post della cara LadyGhost sui Tarocchi, volevo scrivere qualcosina sulla vita di Aleister Crowley.


Crowley, nacque nel Warwickshire in Inghilterra (1875) anno in cui Madame Blavatsky fondò la Società Teosofica. Crowley considerò questo fatto molto significativo perché lui e la Blavastky ebbero, in certi aspetti, missioni simili. Entrambi credettero di essere usati come canali di comunicazione da parte di intelligenze occulte di potere e conoscenza sovraumana ed entrambi si opposero contro quelle dottrine della Cristianità storica che essi consideravano false e perniciose.

Crowley era nato in una atmosfera di famiglia di fanatico bigottismo settario. Suo padre era un predicatore laico. Queste circostanze spinsero il giovane Crowley ad atti di ribellione contro il soffocante codice morale di quel tempo.


ALEISTER CROWLEY (1875-1947)


Egli spese la sua giovinezza viaggiando, scalando montagne, leggendo, facendo l'amore e scrivendo poesie, e durante il corso della sua vita persistette in queste occupazioni ed eccelse in ognuna di esse. Egli scalò alcune delle più alte catene montagnose nel mondo, tentando il Chogo Ri nel 1901 e il Kanchenjunga nel 1905, entrambi nella catena dell'Himalaya; scrisse poesie di grande potenza e bellezza - Aha (1909), La Città di Dio (1913), Polvere Felice (1913) - per menzionare solo alcune delle più belle, ed amò innumerevoli uomini e donne. Sviluppò inoltre una propensione per le droghe alle quali fu introdotto nel 1898 da Allan Bennett, l'uomo inglese divenuto monaco Buddista che giocò una parte rilevante nell'introduzione del Buddismo in Occidente. Crowley integrò i suoi studi ortodossi al Trinity College a Cambridge con ricerche approfondite sulle scienze oscure ed occulte. La sua mente bramava l'infinito, il suo spirito era avido di esperienze che non potevano incontrarsi sulla terra. A Pasqua del 1898, all'età di ventidue anni, la sua fame di conoscenza spirituale crebbe acuta.


ALEISTER CROWLEY (1875-1947)

La crisi spirituale di Crowley lo portò alla sua iniziazione all'Ordine Ermetico dell'Alba Dorata a Londra, il 18 novembre 1898. Il suo capo, Mac Gregor Mathers non era solamente uno studioso competente, avendo tradotto tali trattati astrusi quali La Kabbalah Denudata di Rosenroth, ma anche un mago praticante di considerevoli doti. Crowley lo reputava un Maestro.

L'Alba Dorata cadde in rovina poco dopo che Crowley si unì ad essa. Crowley stimò che ciò fu dovuto all'incapacità di Mathers di mantenere il contatto sui piani interiori con i Capi Segreti dell'Ordine che erano - come Crowley li descrisse - "i direttori dei destini spirituali di questo pianeta". Questo disastro colpì seriamente Crowley ma egli fu determinato più di prima a contattare le reali fonti di conoscenza e di potere che giacevano dietro tali arcani ordini quali la Società Teosofica e l'Alba Dorata. Fu dal crollo dell'Alba Dorata che Crowley sviluppò gradualmente il suo Ordine della Stella d'Argento (Argenteum Astrum o A*A*). Deluso da Mathers Crowley viaggiò in Messico, Hawaii, Ceylon e India. Studiò e praticò lo Yoga, il Tantrismo, il Buddismo e fu all'avanguardia nell'adattare le tecniche sessuali dello Yoga Tantrico alle esigenze della Tradizione Occidentale della Magia. Alcuni anni più tardi durante i viaggi in Cina egli fu iniziato all'opera profonda degli I Ching, l'antico sistema cinese di magia, allineandolo all'occultismo Occidentale.



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazine