Magazine Società

Alimenti contaminati: la situazione USA

Creato il 31 luglio 2010 da Leragazze

Alimenti contaminati: la situazione USA

Secondo i Centers for Disease Control and Prevention, negli Stati Uniti ogni giorno 200 mila persone vengono contaminate da quello che mangiano. Ogni anno ne vengono ricoverate 325 mila per disturbi indotti dal cibo e il numero dei decessi equivale a quello degli americani morti in Iraq e in Afghanistan dal 2003 a oggi. Inoltre, secondo Pew Charitable Trust il costo sanitario di tutto questo è di circa 152 miliardi di dollari.

Nonostante questi dati allarmanti giace da tempo al Senato statunitense una proposta di legge che attribuisce al Food and Drug Administration il potere di controllare se negli alimenti siano presenti patogeni pericolosi, di risalire alla fonte di essi, di sequestrare i prodotti contaminati e di punire le aziende che li mettono in vendita.

È una normativa sostenuta da un nutrito gruppo di associazioni e organizzazioni tra cui American Public Health Association, Consumers Union, Center for Science in the Public Interest, United States Chamber of Commerce e Grocery Manufacturers Association. Con un sostegno del genere ci si aspetterebbe una pronta approvazione, ma evidentemente c’è chi rema contro e aspetta che la proposta muoia di morte naturale. Se infatti non verrà approvata in questa sessione tutto verrà azzerato e sarà necessario ricominciare da capo l’intero iter.

Oltre ad aziende interne prive di scrupoli, si punta il dito anche sulla Cina, il maggior esportatore negli USA dopo Canada e Messico. Sono arrivati recentemente fino a noi gli echi degli scandali che avevano a che fare con prodotti cinesi contaminati, per esempio la pasta sbiancante per i denti a base di piombo, o le bevande contenenti alcol industriale. E due anni fa quasi 300 mila bambini sono stati avvelenati in Cina con del latte artificiale adulterato con melamina, una sostanza chimica a basso prezzo ma tossica. Per non parlare poi dell’uso diffuso di antibiotici e pesticidi nell’agricoltura cinese.

E da noi? Forse, e una volta tanto, le nostre normative ci fanno sentire un po’ più protetti di quel che accade agli statunitensi, attribuendo ai NAS (Nuclei anti sofisticazione), delle unità specializzate dei Carabinieri, le funzioni di controllo e di contrasto in materia di produzione, importazione, vendita e somministrazione di alimenti e bevande e in materia di uso illegale di sostanze attive negli allevamenti di animali. È loro competenza anche la lotta al commercio di prodotti di provenienza extracomunitaria pericolosi per la salute se realizzati e posti in vendita senza i requisiti di legge.

Ci piace pensare che siamo in buone mani, almeno per quel che riguarda la sicurezza alimentare, per il resto… beh, meglio lasciar perdere.



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Tifo Ghana, ma amo anche gli USA

    Si sta giocando USA-Ghana. Vale a dire la nazione più ricca del mondo contro una delle più povere. Il potere magico del calcio è anche questo: mettere su un... Leggere il seguito

    Da  Anellidifum0
    CALCIO, SOCIETÀ
  • Happy July 4th, USA!

    Happy July 4th, USA!

    4 luglio 1776 gli Stati Uniti conquistano l'indipendenza.Oggi ancora la festeggiano come hanno sempre fatto. La festeggiano tutti, anche i nuovi immigrati (hann... Leggere il seguito

    Da  31canzoni
    CULTURA, MUSICA, SOCIETÀ
  • Consumi Inesauribili made in USA...

    Consumi Inesauribili made USA...

    Purtroppo nella nostra società contemporanea, il livello dei consumi è diventato più importante dell'aria che respiriamo o della qualità della nostra vita... Leggere il seguito

    Da  Beatotrader
    ECONOMIA, SOCIETÀ
  • Che Guevara visto dagli Usa (1959-1966)

    Guevara visto dagli (1959-1966)

    Pubblichiamo di seguito una selezione di documenti statunitensi (Cia e Dipartimento di Stato) sulla figura di Ernesto Che Guevara. Leggere il seguito

    Da  Casarrubea
    CULTURA, SOCIETÀ, STORIA E FILOSOFIA
  • USA: Rapporto occupazione ADP

    E' uscito un po' meglio del previsto il rapporto occupazionale ADP che rileva le variazioni solo del settore privato: dunque è privo del rumore di fondo del... Leggere il seguito

    Da  Beatotrader
    ECONOMIA, SOCIETÀ
  • Roghi made in Usa

    Infine il pastore cristiano Terry Jones - che aveva annunciato un Burn a Koran Day per l'11 settembre e lanciato un ultimatum per lo spostamento della moschea... Leggere il seguito

    Da  Vi
    ATTUALITÀ, SOCIETÀ
  • La turchia protagonista all'onu preoccupa gli usa

    Turchia protagonista all'Onu: lo scrive il New York Times secondo il quale nessun paese ha usato meglio l'Assemblea generale dell'Onu per proiettare una nuova,... Leggere il seguito

    Da  Pasudest
    POLITICA, POLITICA INTERNAZIONALE, SOCIETÀ