Magazine Maternità

Allergia da contatto? ovvero questa bambina non mi somiglia per niente

Da Mammajewel @mammajewel
Due settimane fa, convinta di avere oramai una bimba grande e spronata dalle storie di mamme che fanno mangiare ai bambini di un anno anche la pizza salsiccia e friarielli, ho fatto assaggiare a mia figlia una vongola.
Ho detto una (1).
Le è piaciuta e quando poi si trattava di mangiarle a tavola le hanno fatto schifo.
Che soffra già di duplice personalità?
Il mattino dopo aveva il pancino pieno di bollicine.
L'ho portata dalla pediatra che ha decretato che le bollicine fossero uno sfogo allergico.
Ho confessato di averle fatto mangiare una vongola e che ogni tanto le do un ovetto kinder.
Giada è stata condannata a non magiare più cioccolato e ad evitare (ancora) cibi altamente allergizzanti.
Fustigazioni per me.
Domenica, cioè a Natale, l'ho vestita tutta fighetta, in uno dei tanti momenti plin plin le ho alzato le calzamaglie direttamente sul pancino e sopra ci ho messo la canottiera (pensavo che il rotolino di canottiera le potesse dare fastidio), morale della favola dopo un'ora aveva il pancino pieno di bollicine.
L'ho portata alla guardia medica e mi hanno detto che l'allergia da contatto ci sta tutta, di evitare la lana, di evitare di farle mangiare schifezze (non lo facevamo già più), di metterle la crema (fargan o gentalyn) e di darle la sera delle goccine di tinset.
Ieri stava meglio.
Oggi mi chiama mia madre e mi dice che le bollicine o macchioline sono anche sotto le braccia.
Adesso mi dico: che cavolo avrà?
E voi vi chiederete che c'entra che non ti assomiglia per niente?
Io sono una specie di ciuccio travestiti da donna.
Non ho allergie (diosialodato) al contrario del papà.
Posso mangiare come un muratore a mezzanotte e andare a letto 10 minuti dopo senza alcuna conseguenza.
Dico: invece dei capelli ricci non poteva ereditare la mia tempra fisica?
Ai posteri (ovvero al pediatra tra un'ora) l'ardua sentenza

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Dossier Paperblog

Magazines