Magazine Diario personale

Ambasciate italiane

Da Astonvilla

AMBASCIATE ITALIANE
Ieri sera sono rientrato tardi e mentre cenavo ho guardato Rai News e le immagini dei primi italiani rientrati dalla Libia,lavoratori,gente che non era laggiu' a prendere il sole giusto per capirci.
Tutti incazzati neri con la nostra ambasciata a Tripoli e il nostro consolato a Bengasi entrambi totalmente assenti nel momento della bisogna.
Questo mentre i francesi inviavano loro aerei per il trasporto in patria dei connazionali e persino Portogallo ed Austria si occupavano in modo importante dei loro cittadini.
Questa faccenda delle nostre sedi consolari inefficenti l'abbiamo gia' sentita altre volte,ogni volta che serve queste latitano vergognosamente e quella gente che ci lavora,profumatamente pagata da noi,invece di tutelarci si fa gli affaracci suoi.
Ai tempi dello tzunami in Thai se non muoveva il culo Fini,allora ministro degli esteri,i nostri poveri connazionali ancora oggi sarebbero la' attaccati al tronco in balia dei marosi...altro che storie.
L'ambasciata italiana dell'Avana e' ancora un discorso a parte.
Non ci sono mai stato,non ne ho mai avuto la necessita' ma conosco decine di persone che hanno avuto il "piacere" di andarci e di combatterci.
Mi hanno raccontato di maleducazione imperante,del fatto che le ragazze che vanno per l'intervista non siano trattate benissimo,di tempi draconiani per i documenti ed altre prelibatezze simili.
Avevo raccontato dell'italiana che conobbi a Las Tunas e che era in attesa di giudizio a causa di un incidente stradale dove aveva causato la morte di una cubana nello scontro fra la sua auto e una moto sul cui sellino posteriore la cubana era seduta.
L'italiana aveva contattato l'ambasciata e le avevano promesso che al momento del giudizio le avrebbero fornito assistenza.
Ovviamente dal punto di vista legale la nostra sede consolare poteva fare poco,si tratta di reato di transito e le leggi sono simili in tutto il mondo,ma almeno un minimo di assistenza e una certa "pressione" sulle autorita' cubane la si poteva fare.
Bene,al processo non si presento' nessuno dell'ambasciata e la fanciulla prese 4 anni che sta' in questo momento scontando.
Se l'ambasciata del mio paese non mi tutela in momenti simili allora cosa la teniamo aperta a fare?
Altra cosa; per fare inviti a fanciulla ci sono,volendo,alcune agenzie che si occupano del tutto compreso la presentazione della richiesta al consolato di Milano o all'ambasciata cubana di Roma,paghi e ti evitano sbattimenti.
La prassi vuole che se in un invito precedente la fanciulla sia rientrata a Cuba dopo i 3 mesi canonici o non sia rientrata per nulla l'invitante un successivo invito ad altra fanciulla lo vede col binocolo.
C'e' un agenzia che ti risolve il problema,conosco chi se ne serve e parlo con cognizione di causa,anche se non entro nei dettagli per ovvie ragioni.
Questo governo si e' messo in testa che dobbiamo essere in Italia tutti biondi e con gli occhi azzurri di conseguenza vengono concessi,statisticamente,meno visti turistici a chi vuole venire nel bel paese,questo procedimento che aveva lo scopo di tenere alla larga la feccia ha colpito anche i cubani che sono fra gli stranieri piu' innoqui che ospitiamo.
Al limite attentano al nostro habeo ma esiste un robusto concorso di colpa da parte nostra in quanto consenzienti e spesso pure contenti.
Di conseguenza c'e' un numero chiuso di cubani/e che ogni anno ricevono il visto,di conseguenza molti piu' rispetto al passato si vedono negare la visa,ora.....non entro nei dettagli ma i primi ad essere fatti fuori sono i cubani il cui invitante ha fatto tutto da solo non passando per agenzia...per certe agenzie....
Questo grazie al fatto che....alcune agenzie stesse stornano una parte del denaro che noi paghiamo per..........ci siamo capiti..anche i funzionari d'ambasciata tengono famiglia...
Se parlo e' perche' so..e qua' mi fermo.
D'altronde in un paese allo sbando come il nostro possiamo pretendere che un isitutuzione cosi' importante come quella delle nostre sedi consiliari svolga bene il lavoro per cui noi tutti paghiamo le tasse?

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Dossier Paperblog