Magazine Cinema

American Horror Story - Coven

Creato il 26 aprile 2014 da Misterjamesford
American Horror Story - CovenProduzione: FXOrigine: USAAnno: 2013/2014Episodi: 13



La trama (con parole mie): Zoe, un'adolescente che scopre di avere poteri magici, viene condotta ad una speciale accademia di New Orleans che da secoli protegge e prepara le streghe al mondo e ad affrontare i loro poteri. Accanto ad una manciata di altre ragazze come lei, Zoe si troverà a dover affrontare cacciatori votati alla loro eliminazione, la minaccia della regina del voodoo locale, il ritorno alla vita di una spietata nobildonna di origini francesi che nel corso dell'ottocento commise nella sua casa atroci delitti e gli intrighi della Suprema - la strega che, di fatto, ha il comando della categoria ed i poteri più sviluppati in assoluto - Fiona, che non vorrebbe fosse giunto il momento della sua successione e della conseguente morte, e trama per eliminare tutte le possibili candidate al suo ruolo. Lei compresa.



American Horror Story - Coven



Evidentemente American horror story funziona a stagioni alterne, qui al Saloon.
Dopo una prima annata, infatti, fin troppo incensata e decisamente sopravvalutata - che da queste parti venne bottigliata, e non poco - ed una seconda assolutamente di alto livello, al terzo giro di giostra la creatura di Falchuck e Murphy subisce la sua più clamorosa caduta in termini di qualità ed interesse suscitato, finendo addirittura per scalzare sul gradino più alto del podio al rovescio del sottoscritto, tra episodi inutili ed un cattivo gusto da fare invidia alle ultime stagioni di True blood, perfino la tanto detestata season d'esordio.
L'idea di ambientare i tredici episodi a New Orleans - una delle città più misteriose ed oscure degli States - e di incentrarli sulle streghe ed il conflitto non solo razziale, ma anche di genere da sempre in gioco tra uomini e donne risultava, sulla carta, assolutamente interessante ed azzeccata, degna di un riscatto delle congreghe dopo i fallimenti clamorosi del passato recente, dalle fin troppo numerose incarnazioni di Hansel e Gretel all'obbrobrio di Rob Zombie: purtroppo, però, il risultato è stato decisamente inferiore alle aspettative - così come alle pretese -, finendo per portare sullo schermo una sorta di dark comedy - involontaria - teen fuori tempo massimo che è riuscita a riportare alla mente del sottoscritto più l'insipido Dark shadows che non una nuova proposta horror degna di questo nome.
Senza dubbio parte delle responsabilità ricade sul cast, più adatto ad una soap per liceali che non ad un pubblico adulto, ed in grado di affossare perfino la sempre bravissima Jessica Lange - che pare cominciare a gigioneggiare un pò troppo -, Denis O'Hare - ridicolo il suo personaggio -, Angela Bassett - partita come una sorta di iradiddio e finita in men che non si dica - e Kathy Bates - clamorosamente sprecata, rispetto alle potenzialità che avrebbe potuto esprimere -, e sugli script, che seppur supportati da una regia sempre elegante non risultano decisamente all'altezza di un titolo con velleità di sconvolgimento del mondo del piccolo schermo.
Senza contare, dunque, l'assenza pressochè totale di inquietudine o di un senso di thrilling legato al genere, ed i charachters partiti in quarta e dunque clamorosamente appiattiti - Axeman, gli schiavi torturati, i vicini della congrega -, i limiti peggiori di questa stagione vengono evidenziati da episodi che definire riempitivi sarebbe quasi un complimento ed una direzione mai certa data dagli autori, che fin dall'opening sono apparsi incerti sulla piega da far prendere all'annata: un'indecisione pagata molto cara, considerata l'attenzione calata vertiginosamente in casa Ford con il susseguirsi degli episodi, nella speranza che tutto potesse concludersi in fretta ed il meno dolorosamente possibile.
Resta a confortarmi la speranza che, come fu al termine della prima stagione, l'idea di abbandonare definitivamente AHS possa portare bene per l'anno successivo, andando a rinverdire, di fatto, i fasti di Asylum cancellando quella che è parsa come una versione allucinata di un episodio troppo lungo di Desperate Housewives, lontano anni luce da quello che, almeno sulla carta, la creatura di Falchuck e Murphy vorrebbe tanto rappresentare.
MrFord
"If witchcraft all the fools condemn,
it turns around and crushes them.
When good has been twisted,
when good has been killed,
then love is resisted and blood will be spilled."
Black Sabbath - "Coven" - 

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Cose Serial - American Horror Story: Asylum

    Cose Serial American Horror Story: Asylum

    Debbo premettere che non avrei mai pensato di recuperare la seconda stagione di American Horror Story, cioè Asylum, dal momento che la prima l'avevo... Leggere il seguito

    Da  Frank_manila
    CINEMA, CULTURA
  • Spaghetti Story

    Spaghetti Story

    Ciro De Caro esordisce col suo primo lungometraggio. "Spaghetti Story" è un film totalmente indipendente, in cui De Caro ha voluto raccontare la sua generazione... Leggere il seguito

    Da  Taxi Drivers
    CINEMA, CULTURA
  • American Horror Story – Pausa Metà Stagione

    American Horror Story Pausa Metà Stagione

    Le streghe di American Horror Story si prendono una pausa invernale che finirà l'8 gennaio del prossimo anno.   La terza stagione di American Horror Story è, a... Leggere il seguito

    Da  Drkino
    CINEMA, CULTURA
  • Siamo su Horror Horror Horror!

    Siamo Horror Horror!

    Il nostro blog è stato appena inserito nel sito "Horror Horror Horror"! Noi felici!!!Grazie ai moderatori per questa bellissima cosa! Leggere il seguito

    Da  Asgarothmidnight
    CINEMA, CULTURA
  • American hustle

    American hustle

    Certe volte succede che al cinema non c'è mai nulla da vedere, altre invece in cui c'è troppo. Poi altre volte ancora in cui c'è troppo ma tu vuoi... Leggere il seguito

    Da  Jeanjacques
    CINEMA, CULTURA
  • American hustle

    American hustle

    (id.)di David O. Russell (Usa, 2013)con Christian Bale, Bradley Cooper, Amy Adams, Jennifer Lawrence, Jeremy Renner, Robert De Nirodurata: 140 min.★★★★☆Questa... Leggere il seguito

    Da  Kelvin
    CINEMA, CULTURA
  • Spaghetti story

    Spaghetti story

    di: C. De Caro con: V.Di Benedetto, C. Di Sante, S.Tosti, R.d'Andrea. Commedia - ITA 2013 85 min Tra un "de profundis" e l'altro, magari arriva il momento in cu... Leggere il seguito

    Da  Veripaccheri
    CINEMA, CULTURA