Magazine Gossip

Amici11: eliminato Jonathan, a rischio Scanu e Antonino

Creato il 22 aprile 2012 da Petegules

E intanto piovono fischi per la "traditrice" Belen Rodriguez...

Dopo una settimana di polemiche sul presunto tradimento di Belen Rodriguez e Stefano De Martino, ai danni di Emma Marrone, il quarto serale di "Amici" si apre senza la consueta coreografia di ballo con la showgirl argentina. Entrano invece Claudio Amendola e Alessia Marcuzzi, che introducono Maria De Filippi, accompagnata da Dustin Hoffman. La conduttrice è emozionata e dichiara "questa sera c'è il vero talento".

amici,belen,jonathan,stefano di martino


 Dopo una pausa, in cui ha fatto irruzione il comico Alessandro Siani, Maria mostra la classifica provvisoria dei Big, che vede al primo posto Marco Carta e all'ultimo Emma. Ironia della sorte, dopo la batosta per la cantante salentina, ne arriva subito un'altra: arriva infatti il turno del balletto di Belen, insieme al suo Stefano. Il pubblico fischia l'esibizione, dimostrando di non aver gradito il teatrino della settimana.

Parte quindi la gara degli Allievi ed entrano in studio i ballerini, con Jonathan che indossa la maglia nera. Luciano Cannito sceglie di mandare in sfida Nunzio contro Giuseppe. Dopo essersi esibiti, è la giuria tecnica a decidere e Stephane Fournial decreta la vittoria di Nunzio, mandando Giuseppe è al televoto con Jonathan.

 Arriva quindi il turno degli Allievi di canto e Grazia Di Michele manda in sfida Gerardo e Valeria, fidanzati nella scuola di Amici. Dopo aver cantato, la giuria tecnica decide per la vittoria di Gerardo, assegnando la maglia nera a Valeria, che va poi al televoto con il vincente della sfida tra Ottavio e Claudia.

Stavolta a decidere è la giuria d'eccezione: Alessia Marcuzzi, che ha sempre apprezzato Ottavio, "uno dei suoi preferiti", ha amato Claudia e così anche Amendola, mentre solo Dustin vota per Ottavio. Vanno in sfida quindi Valeria e Ottavio, ma il televoto conferma la maglia nera alla ragazza: Valeria sarà a rischio la prossima


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog