Magazine Motori

Analisi tecnica gp.cina - red bull rb9

Da Csponton @spontonc
In casa Red Bull ci si attendevano parecchie novità tecniche che per ora non si sono viste anche se Newey ci ha abituato ad evoluzioni introdotte in vettura anche durante le prove libere del sabato mattina.  Per ora si sono potuti osservare dei turning vanes modificati. Sono sempre formati da due elementi ma, come potete vedere dalle foto hanno una forma diversa.

ANALISI TECNICA GP.CINA - RED BULL RB9

Turning Vanes Red Bull - Gp Cina


ANALISI TECNICA GP.CINA - RED BULL RB9

Turning Vanes Red Bull - Gp Melbourne


Durante la seconda sessione di prove libere, Vettel ha utilizzato un'ala posteriore diversa rispetto al compagno di team Webber ed era un 'ala da meno carico, dotata di meno soffiature sulla paratia laterale.
I piloti ed i tecnici aveva deciso di utilizzare la soluzione ad alto carico, ma visto la retrocessione in ultima posizione di Webber, il team ha deciso, per facilitare la rimonta del pilota australiano, di montare sulla sua vettura l’ala da basso carico.
 

ANALISI TECNICA GP.CINA - RED BULL RB9

ala basso carico e ala alto carico


Importanti modifiche anche al retrotreno della RB9 che erano sfuggite durante la prima analisi fatta sulle novità introdotte dall'equipe diretta da Adrian Newey. Sono stati modificati nella forma e nelle dimensioni i tunnel sotto agli scarichi per migliorare il flusso d'aria verso la zona centrale del diffusore e verso il canale esterno del diffusore. Interessantissimo anche il buco realizzato sul fondo (cerchio giallo) in prossimità delle ruote posteriori in cui viene incanalato parte del flusso d'aria calda in uscita dagli scarichi sotto il fondo della vettura in modo da realizzare una sorta di minigonna termica tra le ruote posteriori e il canale sterno del diffusore in modo da migliorare il carico aerodinamico al posteriore. 
ANALISI TECNICA GP.CINA - RED BULL RB9



Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog