Magazine Politica Italia

Ancora tu? Ma non dovevamo vederci più?

Creato il 06 novembre 2012 da Freeskipper
Ancora tu? Ma non dovevamo vederci più? di Jean Sebastien. La cura Monti ha fallito, ormai è evidente! E se non si corre subito ai ripari il paziente Italia rischia di restarci secco, sotto i ferri di questi 'gran professoroni' mandati - senza mandato elettorale - al governo del Paese! Tant’è che nonostante una politica economica di "lacrime&sangue", le previsioni dell'Istat, per il presente ed il futuro, sono "nere"!!! L'Istituto nazionale di statistica prevede, infatti, un ''rilevante incremento'' del tasso di disoccupazione per quest'anno, al 10,6%. Mentre nel 2013 il tasso continuerebbe a salire raggiungendo il 11,4. L'Istat prevede, inoltre, per quest'anno una riduzione del prodotto interno lordo italiano pari al 2,3%, mentre per il 2013, ''nonostante l'attenuazione degli impulsi sfavorevoli ed un moderato recupero dell'attività economica nel secondo semestre'', la variazione media annua resterebbe leggermente negativa (-0,5%). La spesa privata per consumi dovrebbe registrare quest'anno una contrazione del 3,2% e nel 2013, la spesa dei consumatori risulterebbe ancora in calo (-0,7%), per "le persistenti difficoltà sul mercato del lavoro e della debolezza dei redditi nominali". E sulla scia di tali previsioni, che fanno il paio con quelle Maya per l’imminente fine del mondo, c’è persino chi auspica un “monti-bis” dopo le elezioni politiche del 2013! Ma questo non mi stupisce affatto, dacchè in politica, seppur dopo le ultime legnate sia elettorali che giudiziarie, i nostri politicanti continuano impunemente a farsi i “fatti propri” fregandosene (…o meglio, fregando!!!) il bene comune. Mi sorprende, invece, come ci sia ancora qualcuno disposto a credere alla favola del "pareggio di bilancio", che altro non è che un’assicurazione di profitti per la finanza. Il pareggio di bilancio significa che le spese dello stato devono essere sempre inferiori alle entrate per poter ripagare gli interessi sul debito che è il surplus della finanza. Questo significa che, per assicurare per sempre tutti i pagamenti degli interessi, lo Stato dovrà sempre aumentare la pressione fiscale e ridurre le spese: come  stipendi, pensioni, sanità, istruzione, ricerca e così via, per poter rassicurare i mercati: la finanza! Tutto questo si chiama “recessione”. Ma non è che siamo in recessione perchè manchiamo il pareggio di bilancio, anzi… Ricordo che l’Italia dagli anni ‘80 ad oggi, è stata sempre in “avanzo primario”, il deficit è stato sempre dovuto dagli interessi sul debito e malgrado gli stipendi e le pensioni più bassi d’Europa e la pressione fiscale più alta del mondo le famiglie italiane sono state sempre le più grandi risparmiatrici del mondo, almeno fino a ieri! Oggi è tutta un’altra storia, oggi è tutta un’altra musica: ci sono "i tecnici" ed è già tanto se si riesce a sbarcare il lunario!

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :