Magazine Cucina

Anelli di seppia al gratin

Da Unpinguinoincucina
Ovvero, come ti nobilito un pesce economico (che ho comunque preso al bancone del pesce, non in bustone surgelato formato famiglia!) senza dover necessariamente ripiegare sul fritto (con la mia cucina a vista, lontana da qualsiasi tipo di finestra, credo che ci potrei mettere dei giorni a far uscire l'odore di fritto da casa!). Una ricetta semplice, realizzata senza troppe pretese, ma che ci ha dato grandi soddisfazioni: anelli tenerissimi, che si scioglievano in bocca, ma allo stesso tempo croccanti al punto giusto e con una fresca nota acidula data dal limone. Assolutamente da rifare.
Anelli di seppia al gratin
Ingredienti per 2 persone:
400g di anelli di seppia freschi o decongelati
1 bicchiere di vino bianco
70g di pangrattato
1 cucchiaio di capperi
prezzemolo
1 limone
aglio in polvere
olio evo
sale e pepe
Trasferire gli anelli di seppia in un piatto fondo, ricoprire con il vino e riporre in frigorifero a marinare per almeno un'oretta.
Nel frattempo, riunire nel mixer il pangrattato con i capperi, una manciata di prezzemolo tritato, la zesta grattugiata del limone, un pizzico di aglio in polvere, 1 cucchiaio di olio e un pizzico di sale. Frullare fino ad ottenere un composto piuttosto fine.
Trasferire la panure in un piatto fondo, sgocciolare gli anelli di seppia, passarli nel trito aromatico e disporli su una teglia rivestita di carta forno.
Cuocere in forno caldo a 220° per 10 minuti circa.
Una spruzzatina di succo di limone e via, a tavola!
Anelli di seppia al gratin
Con questa ricetta partecipo al contest di L'Ennesimo Blog di Cucina, CRE-AZIONI IN CUCINA, di novembre
Anelli di seppia al gratin

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :