Magazine Cultura

Anima-le

Creato il 05 marzo 2013 da Edizionialtravista

“Sapeva bene chi era, lo conosceva fin troppo bene, si infilava in casa sua quasi tutte le notti per rubare qualcosa;”
L’intrusione è ciò che l’autore, Luciano Corica, ripete nelle pagine di “Anima-le”. E torna come se fosse un castigo, come se Angelo, il protagonista del romanzo, non potesse far altro che ostacolare la propria vita inconsapevolmente.

Questa è la storia di un uomo che si ritiene fortunato; vicepreside nella stessa scuola in cui conseguì gli studi superiori, compagno della donna per cui aveva avuto la forza di lasciarsi alle spalle il primo matrimonio, una casa piena della gioia di una bambina e un altro figlio di cui poter goderne la giovinezza.

Eppure quel sogno torna insieme alla paura, alla reminiscenza di un dolore che prende altre forme ma trova il modo per esserci.
La vita del protagonista viene scossa da una serie di aggressioni. La prima infatti accade proprio nella scuola da lui gestita. Un ragazzo fu malmenato e lasciato esangue nei corridoi. Il colpevole si era dileguato, ma tornava costantemente a colpire con una maschera da pagliaccio e una mazza da baseball. In questi avvenimenti la rispettabilità e l’innocenza di Angelo vengono intaccate e messe a dura prova.

La narrazione è retta da una serie di flashback presentati come dei ricordi che Angelo ha durante il suo ritorno a casa in aereo. Da queste immagini nasce una successione che mantiene comunque alta la curiosità per una storia che si cela dietro le paure e le violenze subite.
Il romanzo tratta argomenti che nella quotidianità di ognuno si esprimono mantenendo sempre la particolarità e l’unicità. Come accade per il rapporto padre e figlio e per l’imperativo, che quasi tutti si pongono, di fare meglio dei propri genitori.

Ciò che però viene trattato senza troppi moralismi, senza troppa artificiosità è l’omosessualità dei ragazzi vittime delle aggressioni.
Luciano Corica ha scritto un romanzo realistico, che si compone di esperienze vere, di storie vissute e ne porta l’ermetismo e il rispetto di cui spesso si fa a meno lasciando spazio all’invenzione e alla fantasia.
Tra le pagine c’è la sorpresa che di solito la vita riserva, c’è il colpo sferrato proprio dagli affetti più cari, c’è l’abbandono, il tradimento e poi il ritorno, l’espiazione, il perdono.
Nessuna immagine poco credibile intacca la serietà e la naturalezza con cui una vita solitamente si esprime.

Leggere questo libro è come ascoltare una confidenza, come spiegare un motivo, come capire se stessi.

Per info»»»

 

  • Autore: Luciano Corica
  • Editore: Sensoinverso
  • Anno: 2012
  • Pagine: 94

TROVI QUESTO LIBRO SU:

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Magazines