Magazine Lifestyle

ant

Creato il 05 ottobre 2012 da Creaturecreative
Fb-Button

ant

Chi la conosce, sa perfettamente a quale Ant™ mi riferisco. Ancora una volta mi trovo a cambiare idea sul post del giorno. Lo so, programmo per essere organizzata, ma poi in fondo non posso essere metodica, non è nel mio carattere. Ma arriva, prima o poi il post English-Nippon-Aussy, tornate e ritornate a controllare. Comunque, torniamo alla news di oggi. The Big Chair Project, che vede appunto coinvolta la famosa Ant™ Chair di Frintz Hansen (www.fritzhansen.com). La sedia icona compie quest’anno sessanta anni, e per festeggiarla il brand Scandinavo – connection con la mia passione per i paesi (e il design ovviamente) nordici – ha deciso di donare venti esemplari “nudi” (o per i più pudici grezzi) alla Better Food Foundation, l’associazione benefica creata dallo chef inglese Jamie Oliver (www.jamieoliver.com) - connection con l’Inghilterra, ancora molto presente nella mia memoria. Ma cosa ci fa un cuoco – pur bravo che sia a creare, inventare e mixare – con delle sedie? Ebbene Jamie ha chiamato a raccolta altrettanti (venti) amici creativi, designer, stilisti, artisti, grafici eccetra eccetra, e ha chiesto ad ognuno di decorare, interpretare, vestire le venti (in realtà sono quaranta, due a testa, un pezzo per prova, un pezzo per il final work) Ant nude. Paul Smith, Julien MacDonald, Tracey Emin, Matthew Williamson, Christopher Bailey, Liberty of London, Quentin Blake e tot altri, ovviamente fino ad arrivare a venti, hanno scatenato la fantasia, la creatività, più azzardata o più riservata, e sono nati così questi pezzi unici, da collezione, che sono stati esposti nello store di Fritz Hansen durante il London Design Festival (terminato da poco). E che, ecco il perchè del post di oggi, per ancora pochi giorni sono all’asta sul sito (www.jamieoliver.com/thebigchairproject) per essere poi finalmente battute dal vivo,  l’undici ottobre. Location? Ancora Londra, ancora Fritz Hansen Store. Il bidding è aperto sul web, un adress da visitare, anche solo per curiosità, per ammirare tutte le creazioni. Divertenti, allegre, ovviamente uniche. Ah, anche Jamie ha decorato la sua Ant, oltre ad aver disegnato il patten di un tessuto, si chiama Fruit Salad, per rivestire una  Egg™chair (completa di poggiapiedi), da gustare: con gli occhi. Che questo sia il nuovo progetto dello chef?

ant

ant

ant

ant

ant

ant

ant

ant

ant

Fb-Button

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazine