Magazine

Arrestato il Cantante Napoletano Raffaello: Aggredisce Pompieri, poliziotti e Vigili!

Creato il 07 luglio 2011 da Miosako
raffaello arrestato

Il Cantante Napoletano Raffaello (Raffaele Migliaccio), 24enne di Casoria, è stato arrestato stamattina per violenza e resistenza al pubblico ufficiale e porto abusivo di arma da taglio! Ecco cosa è successo secondo Il Mattino:

Migliaccio, in arte “Raffaello”, nella mattinata di oggi in via S. Anna dei Lombardi, ha aggredito , senza alcun motivo apparente, un ignaro dipendente dei vigili del fuoco che rientrava a casa dopo il turno di servizio. Dopo una violenta lite, sedata anche grazie all’intervento di una guardia giurata che passava nei paraggi, il cantante è fuggito nel vico Secondo della Quercia rifugiandosi presso delle amiche di nazionalità francese che vivono in un residence. Pochi attimi dopo, i poliziotti sono giunti sul posto dove sono stati fermati da alcuni passanti. Dopo aver appreso quanto successo sono andati al residence
per identificare l’aggressore. Dopo insistenti inviti ad aprire la porta, dall’abitazione è uscito Migliaccio, che brandendo due coltelli con lame di circa 20 cm., ha minacciato i poliziotti tentando di sottrarsi al controllo. Dopo aver posato i coltelli, ha iniziato a colpirli in più parti del corpo fin quando, a gran fatica, gli agenti sono riusciti ad immobilizzarlo. Prima di entrare nell’autovettura della polizia, ha poi colpito un infermiere del 118, giunto sul posto per medicare il vigile del fuoco. Successivamente ha tentato invano di impossessarsi della pistola di ordinanza riposta nella fondina di un agente della polizia municipale anch’esso presente sul posto.Condotto quindi negli uffici del Commissariato, senza alcun motivo ha continuato a minacciare ed aggredire qualsiasi agente che tentava di riportarlo alla ragione. Raffaele Migliaccio è stato pertanto arrestato e domani mattina sarà processato con rito direttissimo.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :