Magazine Arte

ARTE: I collage fotografici di Anthony Gerace

Creato il 18 novembre 2015 da Osso Magazine @ossomagazine
Anthony Gerace è un fotografo e artista con base a Londra specializzato nella creazione di collage. Dopo aver studiato (ed odiato) letteratura inglese, ha cominciato a creare le grafiche per poster di eventi e collage per zine, realizzando velocemente che questo era quello su cui voleva concentrarsi. Ha quindi deciso di studiare Graphic design e, grazie a questo percorso, si è avvicinato alla fotografia di paesaggi e ritratti per poi arrivare alla realizzazione di collage.
Tra le sue tante ispirazioni ci sono l'artista e fotografo giapponese Kobo Abe, i film di Wim Wenders e Wong Kar­Wai, e la musica di Daniel Bejar, e oltre a dei personaggi specifici ci ha raccontato che una delle sue fonti sono anche le "fotografie che sembrano esistere in un mondo parallelo al nostro".
ARTE: I collage fotografici di Anthony Gerace
Nel dettaglio, i fotografi che lo hanno ispirato maggiormente sono molti, tra cui il movimento degli anno '70 New Topographic, oltre ad i lavori semi-documentaristici di Roe Ethridge e Collier Schorr. Parlando di fotografi più recenti, Anthony Gerace ha citato il suo amore Jody Rogac e per Thomas Albdorf: "penso che Thomas ed io stiamo provando a sviluppare delle idee simili attraverso due prospettive e mezzi differenti".
ARTE: I collage fotografici di Anthony Gerace
Lo stile di Anthony è molto particolare: "mi occupo della vita di oggetti e immagini ed attraverso i miei collage provo a documentare la fine di quella vita, sia nella forma di immagini stesse" come nel suo progetto There Must Be More to Life Than This "che nel materiale con qui queste immagini sono state realizzate. Sono davvero curioso di sapere fino a che punto un'immagine può essere decostruita prima che la struttura originale non regga più".
ARTE: I collage fotografici di Anthony Gerace
Abbiamo chiesto a Anthony Gerace come realizza i suoi collage: "la mia tecnica è abbastanza lunga e noiosa e coinvolge un sacco di movimenti ripetitivi, sia da un'immagine all'altra che all'interno di una immagine sola; è proprio grazie a questa ripetizione che riesco a trovare qualcosa di duraturo e significativo. Spesso, da quanto lavoro, mi ritrovo a sognare i quadrati o le linee di colore", ci ha raccontato. "Il colore è stato una parte importante del mio lavoro fin dall'inizio".
Anthony presenterà il suo progetto There Must Be More to Life Than This alla galleria milanese Twenty14 Contemporary, che inaugurerà la mostra domani 19 novembre con diverse opere, tra cui molti inediti.
ARTE: I collage fotografici di Anthony GeraceARTE: I collage fotografici di Anthony GeraceARTE: I collage fotografici di Anthony Gerace
Immagini di Anthony Gerace
var addthis_config = {"data_track_addressbar":true};
18 novembre 2015

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :