Magazine

Atti di Vandalismo

Creato il 22 giugno 2010 da Suerte77

Ieri tra una dose e l’altra di fiori di Bach al brendy ho ricevuto la splendida notizia che qualche brutta pustola di quartiere ha deciso di disegnare con una chiave una specie di Tris sul cofano della mia povera macchina con la conseguente (allettante) prospettiva di dovermi cambiare la carrozzeria. Il fatto a quanto pare è avvenuto nella notte tra un miagolio di gatto in amore e il rutto di un ubriaco, mentre con tutta probabilità dormivo con la mandibola tanto serrata da scricchiolare…chissà forse sognavo di spezzare ossa tra i denti, ossa di un fottuto essere subumano con la capacità intellettiva di un paramecio. Finora l’Uomo della notte si era limitato alla classica pisciata contro i palazzi della mia via, alla bottiglia rotta sul marciapiede o all’abbandono del materasso giallo gruviera davanti al portone. L’Uomo mi ha rotto il cazzo in via definitiva, l’uomo delle Scommesse davanti a casa mia che ci guarda storto perchè non gli abbiamo lasciato il parcheggio o perchè povero gli abbiamo fatto togliere uno dei due assurdi passi carrai (che già non c’è parcheggio e tu balengo ne vorresti due per i tuoi inesistenti clienti), l’uomo Pescatore che ti citofona quotidianamente per venderti delle misteriose cozze e tu che ti 6 rotto di dirgli “no guardi non m’interessa se un giorno mi sveglio con la voglia di una gastrointerite la vengo a chiamare”, l’uomo del bar con 80 anni per gamba e la tinta nei capelli che si fa venire i calli alle mani alle macchinette. Insomma quando il tuo quartiere diventa un porto di mare non ti puoi aspettare niente di meno che un cofano graffiato dall’Uomo Tigre.

E comunque a te che ti sei divertito a fare questo bel giochetto dico

MUORI ASFALTATO O PISCIA PIETRE PER IL RESTO DEI TUOI GIORNI

Vandalismo


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :