Magazine Musica

Aucan – Stelle Fisse

Creato il 18 novembre 2015 da Iyezine @iyezine

Recensione

  • Kowloon Records / La Tempesta Dischi
  • Anno: 2015
&appId;&version; Tweet

Escluso il digitale “Ep 1” del 2014, i bresciani Aucan (Francesco D’Abbraccio, Dario Dassenno, Giovanni Ferliga), era ormai da quasi quattro anni che non si facevano sentire con qualcosa di nuovo e di lunga durata. Con alle spalle l’importante “Black Rainbow”, i tre musicisti, accasatisi sotto Kowloon Records (per il mondo) e La Tempesta Dischi (per l’Italia), cambiano completamente direzione, mettendo da parte sia l’elettro-post rock del precedente album, sia le possibili derive “tamarre” esplorate nei vari singoli e remix che lo hanno seguito.

Il cadenzato procedere di Outer Space, tra sampler vocali e synth scuri ad attendere, introduce il ritmo ben più incalzante di Disgelo che, riempendosi di luce e calore, pulsa vivace nonostante il rischio di cadere nella ripetitività.
Le note basse e cupe di Friends, intrecciandosi con una fitta trama ritmica, trascinano con la loro determinata forza danzereccia, contrapponendosi al rilassato distendersi della brevissima Errors (giusto un minuto e mezzo di durata), mentre i fantasmi sbilenchi che infestano l’ammiccante Disto, aprono al vago pulsare tribale (unito ad echi synth-rock teutonici) di Loop/Layers.
Above Your Head, invece, costruita su dinamiche crescenti, prova a tenere con il fiato sospeso, prima che ad entrare in gioco siano il claustrofobico spirito ansiogeno di Grime 3 e gli squarci nel vuoto di Light Sequence.
Il lungo avvolgere di Cosmic Dub, infine, chiude con il suo riuscito intrecciarsi di elettronica, strumenti ed emozioni.

Con questo terzo album, gli Aucan, cambiando completamente rotta, spiazzeranno sicuramente la maggior parte dei loro fan. I dieci brani presentati, infatti, messo quasi completamente da parte il sound di “Black Rainbow”, si concentrano su un’elettronica ben più lineare, minimale e pulita. Il risultato finale è un qualcosa di scarno e fine a sé stesso, che piace, ma che non è assolutamente in grado di reggere il confronto con il precedente lavoro. Un disco piacevole, ma sicuramente al di sotto delle aspettative.

TRACKLIST
01. Outer Space
02. Disgelo
03. Friends
04. Errors
05. Disto
06. Loop/Layers
07. Above Your Head
08. Grime 3
09. Light Sequence
10. Cosmic Dub

LINE-UP
Francesco D’Abbraccio
Dario Dassenno
Giovanni Ferliga

AUCAN – Facebook


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • STUPIDE STELLE di Andrea Giachè

    STUPIDE STELLE Andrea Giachè

    Stefania è una diciassettenne rassegnata all’idea che nulla cambierà mai. La sua Italia è grigia, appariscente, costosa. È un’Italia di famiglie ferite, di lice... Leggere il seguito

    Da  Paolo Franchini
    CULTURA
  • Andrea Giachè - Stupide stelle

    Andrea Giachè Stupide stelle

    Stefania non era amata da sua madre, non era amata da suo padre. Aveva solo un amico, Tommy, che ogni giorno rischiava la vita per difendere la città. L’aveva... Leggere il seguito

    Da  Tuttosuilibri
    CULTURA, LIBRI
  • Le stelle variabili di Gaia

    stelle variabili Gaia

    Curve di luce in banda G relative a Cefeidi nella grande Nube di Magellano osservata dal satellite Gaia durante la fase di commissioning Gaia dà i suoi primi... Leggere il seguito

    Da  Media Inaf
    ASTRONOMIA, RICERCA, SCIENZE
  • La risposta è nelle stelle

    Luke e Sophia appartengono a due mondi apparentemente lontani e invece destinati ad incontrarsi: quando questo succede la passione sembra superare tutte le... Leggere il seguito

    Da  Taxi Drivers
    CINEMA, CULTURA
  • Là dove le stelle collidono

    dove stelle collidono

    Un gruppo di scienziati ha osservato nel dettaglio un ammasso di stelle pesantemente oscurato dalle polveri presenti nella nostra Galassia. Leggere il seguito

    Da  Media Inaf
    ASTRONOMIA, RICERCA, SCIENZE
  • Stelle cadenti su richiesta

    Perché limitarsi ai fuochi di artificio quando si potrebbero avere delle stelle cadenti su richiesta? In Giappone c'è chi si sta adoperando per trasformare la... Leggere il seguito

    Da  Aliveuniverse
    ASTRONOMIA, RICERCA, SCIENZE

Magazine