Magazine Viaggi

Australia? Ecco cosa sapere prima di partire

Creato il 19 agosto 2014 da Acomealice @Acomealice

Dopo tanti mesi di lavoro, finalmente è arrivato il momento di pianificare le nostre vacanze, scegliendo proprio quella destinazione che abbiamo sempre sperato un giorno di visitare: l’Australia. Tutto sembra roseo e le circostanze paiono convergere in direzione di questo meraviglio sogno che sta per trasformarsi in realtà. Ma poichè l’Australia è un territorio del tutto sconosciuto, non sappiamo proprio da dove iniziare. Come pianificare dunque un viaggio in tutta sicurezza, senza che eventuali noie burocratiche o problemi possano far capolino durante il nostro viaggio? L’Australia è un paese molto ospitale e ben organizzato, ma forse l’unico neo è la poca tolleranza e flessibilità su alcune norme che regolano i controlli delle dogane, dell’assistenza medica ai turisti, bagagli personali ed altro ancora. Ecco dunque che cosa devi sapere prima di partire, affinché la tua vacanza in Australia non si trasformi in un incubo.

PRENOTAZIONE VIAGGIO
Per una questione prettamente organizzativa è sempre meglio prenotare almeno due mesi prima il viaggio, così da farsi inserire nella mailing list e sfruttare appieno le offerte periodiche più vantaggiose di stop-over che molto spesso le compagnie di viaggio offrono gratis o a prezzi stracciati. Per la compagnia è preferibile affidarsi all’agenzia viaggi di fiducia, rispetto che ‘al fai da te’ online, perchè si avranno più certezze e garanzie d’un valido supporto, giacché c’imbatteremo in un continente del tutto nuovo. Che si prenda l’aereo, la nave da crociera o a percorso misto, il viaggio sarà molto lungo (minimo 12 ore) il ché richiederà la sosta obbligatoria di qualche giorno a metà tragitto. Arrivati in Australia si potranno noleggiare automobili, treni, autobus, taxi o addirittura biciclette per potersi muovere all’interno del paese e visitare i posti più caratteristici. Per i disabili, l’Australia offre un’ampia gamma di servizi e pacchetti, ma in previsione d’eventuali esigenze d’assistenza, la persona diversamente abile sarà tenuta a informare a priori la sua agenzia viaggi per quanto concerne particolari richieste ed esigenze personali.

ASSICURAZIONE VIAGGIO AUSTRALIA
Diventa di fondamentale importanza l’acquisto di una polizza assicurazione viaggio che copra furti, infortuni, smarrimento bagagli ed eventuali rimborsi per visite e spese mediche. Quando si stipulerà il contratto ricordarsi di richiedere anche la copertura per eventuali infortuni derivati da sport d’azione quali snorkeling, sci, moto d’acqua, parapendio, ecc, perché il governo australiano offre un’assistenza limitata dei servizi sanitari con i paesi esteri e solo nell’ambito del programma Medicare. Per maggiori informazioni sull’assicurazione viaggio per l’Australia è possibile vedere
qui

LEGGI PROIBIZIONISTE E CONTROLLI ALLA DOGANA
Il governo Australiano proibisce di portare al seguito cibo fresco, frutta, carne, uova, semi, piante e altri oggetti d’uso comune come piume e pellami. Naturalmente, sarà una grave infrazione il ritrovamento nei bagagli di droga, armi, steroidi e specie animali protetti. Per quanto riguarda il denaro fino a 10.000 dollari per uso personale non comporta alcun problema, mentre per cifre superiori, dovrà essere dichiarato anticipatamente.

VACCINAZIONI
Fortunatamente l’Australia non richiede vaccinazioni obbligatorie a meno che il passeggero non provenga da un paese con alto rischio di contagio di febbre gialla o che vi sia stato una settimana prima.

VISTI
Turisti italiani, di San Marino e dell’Unione Europea in genere, possessori di regolare passaporto, avranno bisogno di un visto per poter entrare nel paese e che si dovrà fare prima della partenza. E’ possibile richiedere gratuitamente il visto turistico, compilando online il modulo di richiesta denominato eVisitor (sul sito ufficiale dell’
Ambasciata australiana), della durata di 3 mesi.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog