Magazine

Avvistati i giochi Free 2 Play,dal 2012 su Xbox Live Arcade!

Creato il 06 luglio 2011 da Mondohitech

Xbox Live è il servizio che Microsoft ha messo a disposizione di tutti i possessori di Xbox e Xbox 360 fin dall’uscita della sua prima console. Con questo strumento, nato nel 2002 per la prima Xbox e che dal 2010 è disponibile solo su Xbox 360, la Microsoft ha dato modo a tutti coloro che (oltre all’xbox) possiedono una connessione ADSL non solo di giocare online con la propria console, ma anche di scaricare (a pagamento s’intende) dai server dell’azienda videogiochi, film e musica e salvarli sull’hard disk dell’Xbox.

Dopo il lancio di questo servizio la Microsoft si è accorta che sempre più gente scaricava qualcosa da Xbox Live aumentando i guadagni dell’azienda e ha quindi apportato nel tempo numerose,piccole modifiche che hanno man mano perfezionato il prodotto originale.

Questi sono tutti fatti conosciuti ovviamente, la cosa di cui non tutti sono a conoscenza è che secondo una voce di corridoio ( e quindi non confermata) la Microsoft avrebbe affermato di essere interessata a introdurre i cosiddetti giochi “free 2 play” (o F2P) su Xbox Live Arcade!

Avvistati i giochi Free 2 Play,dal 2012 su Xbox Live Arcade!

Per la cronaca i giochi Free 2 Play sono giochi che si scaricano direttamente da internet senza pagare un soldo! Ma allora si può pensare: cosa guadagnano gli sviluppatori a produrre questo genere di giochi? Nulla di più semplice! Gli sviluppatori che intendono creare giochi F2P vengono ” finanziati” grazie a un sistema che, fino a poco tempo fa, era esclusivo degli MMORPG (giochi di ruolo di massa online) asiatici, in cosa consiste? In parole povere nel gioco viene inserita della pubblicità dando modo agli sviluppatori di cominciare a percepire denaro per iniziare il progetto e, dopo il lancio, viene reso disponibile un negozio all’interno del gioco dal quale acquistare oggetti virtuali per denaro reale.

Ovviamente bisogna fare attenzione a non sbilanciare il gioco rendendo disponibili a pagamento oggetti che renderebbero chi acquista dallo shop online tanto potente da rendere impossibile il gioco a coloro che non spendono un centesimo, ma questo è un altro discorso.

L’importante è che,forse, nel 2012 (almeno così si dice) potremo scaricare dei giochi gratuiti, che magari non saranno dei capolavori, ma che potranno donarci ore e ore di divertimento.

Non ci resta che aspettare un po e magari, l’anno prossimo, potremo goderci delle piccole “perle” come Battlefield Heroes senza spendere un centesimo o, al massimo, comprando oggetti per il gioco con i classici Microsoft point.Buona attesa dunque!

 


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Dossier Paperblog