Magazine Cultura

BACIAMI ANCORA, FORESTIERO - Pedro Lemebel

Creato il 13 luglio 2015 da Lalettricerampante
BACIAMI ANCORA, FORESTIERO - Pedro Lemebel
Pedro Lemebel è entrato nella mia vita per caso, il giorno in cui in un mercatino dell’usato mi sono ritrovata davanti il suo romanzo, Ho paura torero. Non l’avevo mai sentito nominare, né lui né il libro, ma è edito da marcos y marcos e i libri editi da marcos y marcos io li compro a scatola chiusa. Poi, una volta letto, me ne sono innamorata perdutamente. Un romanzo che non mi stancherò mai di consigliare, di quelli che davvero ti possono cambiare la vita.
Ero molto curiosa di leggere altro di questo autore cileno, scomparso tra l’altro da poco e prematuramente. Volevo capire se la stessa passione, la stessa profondità si trovasse anche in tutti gli altri suoi scritti. E quindi ho acquistato Baciami ancora, forestiero, un po’ per il titolo bellissimo, un po’ perché in Italia non esiste altro.
Baciami ancora, forestiero è una raccolta di scritti, di “cronache piumate”, come vengono descritte nella quarta, che spaziano dai racconti alle cronache alle lettere d’amore, che hanno come sfondo inevitabile il Cile e la rivoluzione, la lotta contro le dittature passate e contro le indifferenze e le ingiustizie. E poi, ovviamente c’è tanto amore e tante, tante fate.
Devo ammettere che questa raccolta mi è piaciuta un po' meno rispetto al romanzo. Lo stile di Lemebel è riconoscibilissimo e sempre apprezzabile, e certi racconti sono davvero delle piccole perle (tra tutti Tappeto volante sul campo dell’orrore, Senza te la città e Tarantole nei capelli). 
Forse, però, la selezione degli scritti non mi ha soddisfatto del tutto. Non avrei mischiato i racconti con le cronache di viaggio, in parte perché avrei voluto leggerne di più di entrambi e qui sembra tutto un po’ sacrificato, come se non avessero il giusto spazio, in parte perché così sembra mancare un filo conduttore, un contesto,  un filo conduttore che tenga tutto insieme e che permetta di immergersi al meglio in quello che si sta leggendo.
Credo soprattutto che chi parte da Baciami ancora, forestiero, senza aver letto prima Ho paura torero abbia più difficoltà a capire la forza di Lemebel, il suo stile volutamente confusionario, la sua forte denuncia e la sua visione del mondo. 
In ogni caso, Pedro Lemebel rimane sicuramente uno scrittore che tutti dovrebbero conoscere e amare.Che cosa state aspettando?
Titolo: Baciami ancora, forestieroAutore: Pedro LemebelTraduttore: variPagine: 149Editore: marcos y marcosAcquista su Amazon:formato brossura: Baciami ancora, forestiero

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :