Magazine Lifestyle

Baffi a manubrio, che passione!

Creato il 28 settembre 2013 da Roberto Danilo Riccio @OriginalBAFFO
I baffi, tornati anche grazie alla cultura hipster, rappresentavano una volta i militari che li lasciavano crescere a seconda del loro ceto sociale, paese e reggimento.
I baffi a manubrio ( conosciuti anche come " baffi spaghetti " in quanto associati allo stereotipo dell'uomo italiano, fonte : wikipedia ) insoliti per un ragazzo ma proprio per questo a parere mio affascinanti , non sono difficili da realizzare!

baffi a manubrio

Chef Rubio di unti e bisunti.


Il primo passo è smettere di radersi, o radersi la faccia senza toccare la zona baffi. Man mano che crescono, l'ideale è pettinarli dal centro verso i lati, con un apposito pettine per baffi come questo,per iniziare a dare la direzione al pelo.
Più il pelo cresce, più avrà bisogno di essere pettinato, e in seguito modellato! la cera per baffi nasce proprio per questo, per garantire un look che dura tutto il giorno. Se non riuscite a trovarla, visto che la reperibilità in italia non è ottima, credo vada bene anche una piccola dose di cera per capelli, anche se paragonata a quella per baffi è molto più leggera.
In internet si trovano anche ricette per farla in casa, se avete voglia e tempo.
Una volta ottenuti i vostri baffi a manubrio, vi consiglio di radervi il resto del viso almeno ogni due giorni,per un look più ordinato e preciso.
Questo video vi aiuterà a capire come usare la cera, che altro dire...grow or go home!
Articolo originale di OriginalBaffo. Non è consentito ripubblicare, anche solo in parte, questo articolo senza il consenso del suo autore. I contenuti sono distribuiti sotto licenza Creative Commons.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Dossier Paperblog

Magazine