Magazine Cinema

Behind blue eyes

Creato il 22 luglio 2014 da Monica @lovedlens

Behind blue eyes

Lui è stato uno degli attori più amati ed ammirati di Hollywood, il "nuovo" Marlon Brando, ma meno tenebroso, l'attore ideale per far singhiozzare intere platee femminili in preda a turbe amorose. Gli occhi azzurri di Paul Newman hanno fatto impazzire le ragazze e il suo fascino da bravo ragazzo ha conquistato anche le più mature: lui invece, gli ha sempre considerati un intralcio, un difetto da nascondere il più possibile "Sulla mia tomba vorrei scrivessero "Qui riposa un uomo che divenne finalmente qualcuno quando i suoi occhi diventarono castani".

Ambitissimo fuori dai set dalle più giovani e belle attrici, Paul non ha avuto occhi che per Lei. Il loro non è stato un colpo di fulmine: si conoscono per la prima volta a Broadway nel 1953, ma è solo durante le riprese de La lunga estate calda che s'innamorano. Paul è sposato con l'attrice Jackie Witte ed ha già tre figli, ma l'amore per Joanne e il rispetto per Jackie sono troppo forti, così, contrariamente a quello che in molti gli suggeriscono, decide di non avere una relazione extraconiugale, ma di divorziare dalla moglie per poter sposare, dopo solo qualche mese, Joanne.

Behind blue eyes
" In un matrimonio le piccole cose sono le più grandi ... e non si è mai troppo vecchi per tenersi mano nella mano. E' ricordarsi di dire "ti amo" almeno una volta al giorno. Non è mai andare a dormire arrabbiati. E' mai darsi per scontati l'un l'altra perché le attenzioni non finiscano con la luna di miele, ma continuino giorno dopo giorno, negli anni " .

Oggi queste parole suonano sdolcinate e retoriche, eppure sono quelle che Paul decide di pronunciare durante la cerimonia di matrimonio e che terrà bene a mente nel corso della loro vita insieme, quando molte donne proveranno a farlo vacillare, di far cadere ai loro piedi l'uomo più ambito di Hollywood.

Tanto belli fuori quanto dentro, completamente diversi in tutto, ma soprattutto bellissimi insieme.

L'assoluta fedeltà di Paul, l'intelligenza di Joanne, la loro continua ricerca di normalità, la loro più totale dedizione l'uno all'altra, sono gli ingredienti che rendono la loro storia d'amore la più normale tra tutte, ma al tempo stesso la più straordinaria, se si pensa che sono rimasti uniti per cinquant'anni, in un ambiente come quello di Hollywood, dove tutto è effimero, comprese le relazioni " Il sex appeal conta poco, dopo un po' e la bellezza svanisce, ma essere sposata con un uomo che mi fa ridere ogni giorno, ah, questa è una vera meraviglia! ".

Gli attori, si sa, tendono a lasciarsi trasportare dagli eventi, a godersi quella che viene definita "la bella vita", alcuni cambiano moglie come si cambiano i calzini, altri accumulano amanti e figli in giro per il mondo. Paul ha sempre cercato di tenersi ben lontano da tutto ciò, e a chi, in maniera del tutto indelicata, gli faceva notare di avere a fianco una donna tutto sommato meno bella delle altre, conosciuta ai più come una antipatica, rispondeva così: "Perché andare a cercare degli hamburger, quando in casa ho una magnifica bistecca? [...] Ha sempre accettato incondizionatamente le mie scelte e i miei comportamenti. [...] Non abbiamo niente in comune se non il fatto di fare film insieme; ognuno ha i suoi amici e i suoi interessi, non ci soffiamo sul collo, ci sentiamo liberi: sono le nostre distanze ad unirci".

Nonostante le distanze, lei è rimasta al suo fianco durante uno dei periodi più bui della vita di Paul, è stata l'unica a saperlo aiutare ad affrontare il dolore più grande: la scomparsa del figlio Scott, nato dal precedente matrimonio. Solo con lei è riuscito a mostrarsi debole e disperato. Solo con lei è riuscito a ritrovare la forza per andare avanti e sorridere ancora.

Behind blue eyes


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Magazines