Magazine Attualità

Beppe Grillo ancora contro la stampa: “Montecitorio non è un bordello”

Creato il 25 giugno 2013 da Giuseino @seriesmag
listen it it Beppe Grillo ancora contro la stampa: Montecitorio non è un bordello

C 2 articolo 1102480 imagepp Beppe Grillo ancora contro la stampa: Montecitorio non è un bordelloBeppe Grillo ce l’ha con la stampa italiana, non è certo un segreto, lo ha praticamente dimostrato a più riprese rilasciando interviste e dichiarazioni alla stampa estero e zero in Italia, mai più partecipazioni ai programmi televisivi da quando si è formato il Movimento 5 stelle, anche se qualcosa almeno per qualcuno dei grillini attualmente in Parlamento è cambiato, ma Grillo ce l’ha sempre a morte con la stampa italiana definendola gossippara, ecco cosa scrive oggi sul blog ufficiale.

All’ingresso di Montecitorio e di Palazzo Madama va posto un cartello: no gossip. Il Parlamento non è un bordello. Il Parlamento è il luogo più sacro, di una sacralità profana, della Repubblica Italiana, ma è sconsacrato ogni secondo, ogni minuto, frequentato impunemente, spesso senza segni di riconoscimento, da folle di gossipari e pennivendoli dei quotidiani alla ricerca della parola sbagliata, del titolo scandalistico, del sussurro captato dietro a una porta chiusa. Qualche deputato li scambia talvolta per colleghi e parla, parla per ritrovare sul giornale quella che credeva una conversazione privata. Mercanti di parole rubate.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :