Magazine Arte

BIENNALE D'ARTE POSTUMIA GIOVANI 2010-2011 a cura di Beatrice Buscaroli e Renzo Margonari

Creato il 08 novembre 2010 da Roberto Milani
Giro il comunicato stampa della VII edizione della Biennale di Postumia. Come al solito non posso fare a meno di sottolineare la presenza di alcuni artisti dove è riposta la mia stima come Marco Mazzoni ad esempio. 
BIENNALE D'ARTE POSTUMIA GIOVANI 2010-2011 a cura di Beatrice Buscaroli e Renzo MargonariCOMUNICATO STAMPA
VII Biennale d’Arte
Postumia Giovani 2010/2011
Mostra a cura di Beatrice Buscaroli
catalogo con testi di Beatrice Buscaroli e Renzo Margonari
INAUGURAZIONE: 13 novembre 2010 ore 17.00
DURATA:14 novembre 2010 - 9 gennaio 2011
“… Abbiamo capito che toccava a noi metterci in campo ed in discussione, promuovendo una Biennale dedicata ai giovani artisti; a noi, con la nostra penuria di mezzi, con la nostra avventurosa disponibilità, soprattutto a noi con la nostra mancanza di prevenzioni e di preconcetti, curiosi di quanto accade in una certa area della ricerca figurativa … Toccava a noi perché è “alternativo” ciò che il MAM ha realizzato sino ad oggi, crescendo lentamente nella proposta culturale e informativa: un museo specialissimo che anticipa quasi sempre, inesorabilmente, mode culturali, proposte e occasioni. Rileggere i nomi degli autori che si sono alternati nelle mostre di questo museo stupisce per il numero dei giovani che oggi cavalcano le tigre del successo e che qui sono passati come sconosciuti di lusso solo pochi anni fa; e così dicasi per la rivalutazione dei maestri che finalmente vengono scoperti e valorizzati adeguatamente, ai quali il museo ha offerto l’occasione per riproporsi alla critica proprio quando essa mancava … A noi spetta il compito gravoso di continuare non solo la tradizione del museo che, di fatto, la Biennale Postumia conferma e prosegue, ma pure di sostenere, in piena indipendenza, questa iniziativa culturale che speriamo sia da oggi considerata necessaria”. Così veniva presentata nel 1998 la prima edizione della BIENNALE D’ARTE POSTUMIA GIOVANI. Il MAM, invero, ha continuato ad essere coerente con quelle premesse anche nelle edizioni successive della Biennale; anzi, ha reso sistematico e continuativo il suo interesse per le nuove generazioni artistiche ed ha di conseguenza proseguito nell’indagine del mondo dell’arte giovanile seguendo in particolare due linee maestre: le identità dei territori e l’indagine sui linguaggi espressivi. Ad esempio, l’antica via romana “Postumia”, - che dal 148 a.C., percorrendo l’intera Pianura Padana e passando da Gazoldo, congiungeva il mar Ligure con il mar Adriatico, da Genova ad Aquileia – è stata nella IV edizione la direttrice ideale che ha geograficamente contraddistinto le presenze artistiche. La V edizione, viceversa, è stata vissuta come una originale rielaborazione della poetica di Andrea Mantegna, proprio nell’anno, il 2006, in cui Mantova, Padova e Verona celebravano il quinto centenario della morte del grande Maestro veneto. La scorsa edizione, infine, si è concentrata sull’arte digitale analizzando il sottilissimo confine tra i mezzi tradizionali e le nuove tecnologie. Questa VII edizione torna sulla direttrice territoriale, l’amplia volutamente dall’Alpi al Lilibeo e la mette in relazione, attraverso una miriade di significati e di suggestioni, con la ricorrenza del 150° anniversario dell’Unità d’Italia (1861-2011). E’ stato affidato ad un insigne illustratore mantovano, Paolo Barbieri, il compito di comporre l’immagine della VII Biennale, ricavando dagli inni di Goffredo Mameli (uno dei quali composto dall’eroico garibaldino genovese nel Mantovano, nel 1848, l’anno prima di cadere ventiduenne a difesa della Repubblica Romana) l’ incipit per le nostre scelte artistiche ed anche per esprimere il nostro modo di vivere e di sentire gli ideali ed i valori di patria e di cittadinanza.
INFORMAZIONI:Tel. 0376 657952
[email protected]
www.postumia-mam.it
Orario di apertura: da martedì a domenica 10.00 – 12.30 15.30 – 18.00
lunedì chiuso
ARTISTI PRESENTI
Agostino Arrivabene (Rivolta d’Adda – CR, 1967)
Gabriele Arruzzo (Roma, 1976)
Matteo Bergamasco (Milano, 1982)
Aron Demetz (Vipiteno – BZ , 1972)
Andrea Di Marco (Palermo, 1970)
Luca Francesconi (Mantova, 1979)
Michelangelo Galliani (Montecchio Emilia – RE, 1975)
Daniele Giunta (Arona – NO, 1981)
Marco Mazzoni (Tortona – AL , 1982)
Elena Monzo (Orzinuovi – BS, 1981)
Gioacchino Pontrelli (Salerno, 1966)
Nicola Verlato (Verona, 1965)
Fabio Viale (Cuneo, 1975)
William Marc Zanghi (Wichita – Kansas 1972, lavora a Palermo)
Aura Zecchini (Peschiera del Garda – VR 1983, lavora a Ponti sul Mincio – MN)

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog