Magazine Talenti

Blue cry.

Da Arturo Robertazzi - @artnite @ArtNite
  • Categoria Cuore

… Che passeggiavo a Maybachufer.

La prima notte di primavera in cui avrei potuto guardare le stelle, il cielo era blu scuro, senza luna, al vento – come dei sussurri di profonda e pura tristezza.

Ho sentito la terra smuoversi sotto i piedi, ho guardato in alto, al cielo senza stelle, e questa musica ha cominciato a suonare:

Because the sky is blue
it makes me cry

Potrebbe interessarti anche:

  • 17 marzo 2012

    A scrivere nel Grande Outside.

    Sabato mattina di sole qui a Berlino. C'è da lavorare per Zagreb (fra qualche giorno scopriremo le carte del nuovo progetto) e per un paio di articoli che andranno online nei prossimi giorni su Destin...
  • 16 marzo 2012

    Di carta moschicida e di ultime pagine.

    In un corso di scrittura di secoli fa, Alberto Capitta ci diceva che lo scrittore è come la carta moschicida: la vita gli rimane appiccicata addosso; non gli resta che scrivere, e farlo senza pudore. ...
  • 10 marzo 2012

    Rimane inchiostro su pagina.

    Non sono nemmeno le nove del mattino e ho riempito pagine e pagine del mio taccuino. È un taccuino nuovo. E quando inizio un taccuino nuovo succede sempre qualcosa. Questo taccuino inizia con le pa...
  • 8 marzo 2012

    Sento ergo scrivo.

    ... Che poi questo blog era destinato a quello che io sentivo, di cuore, di stomaco e di cervello. Quasi mi stavo preoccupando: twitter, blog, libri, mi sembrava che ci fosse una patina attorno all...

Lascia un Commento

Fare clic per cancellare la replica.

Nome (obbligatorio)

Mail (che non verrà pubblicata) (obbligatorio)

Sito web

Commento


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazine