Magazine Calcio

Bologna-Milan: le pagelline di Milan Night

Creato il 12 dicembre 2010 da Gianclint

Prima di passare alle consuete pagelline ironiche e pungenti, fatemi dire una cosa seria prima. Al contrario dei suoi predecessori non solo Allegri ha il coraggio di tenere in panchina deretani illustri, non solo ha il coraggio di provare delle novità, non solo ha la capacità umana di imparare dai propri errori, ora ha anche la facoltà di tenere i suoi “sul pezzo”. I suoi predecessori, soprattutto il reggiano, in partite come queste facevano regolarmente delle figure di merda indicibili.

Voto 10 a Clarence Seedorf: di solito gli do nove. Per la sua classe immensa, per essere unico e imprescindibile, ma stavolta si merita un 10. Dopo 5 anni passati a regalar palla agli avversari, ecco che si evolve e passa allo stadio sucessivo, regalando rigori. Grande cuore, grande uomo, unico e solo, Gianduiotto mio!

Voto 9 a Ronaldinho: da punta non rende, hanno ragione i suoi estimatori. Oggi infatti ha dimostrato che lontano dalla porta è molto più utile.

Voto 8 a Gianluca Zambrotta: anche oggi ha dimostrato di essere un eterno campione, ha reso utilissimo Pirlo grazie alle sue sgroppate sulla fascia, poi è usicto e Pirlo si è eclissato.

Voto 7 ad Andrea Pirlo: il giocatore che tutto il Pergocrema ci invidia, oggi ha giocato in una posizione nuova, doveva trovare certi automatismi, il suo “dammi che scodello” si è perfezionato col passare dei minuti e Ibra ringrazia.

Bologna-Milan: le pagelline di Milan Night
Voto 6 a Christian Abbiati: cappella madornale, parata magistrale, in quel lasso di tempo Amelia si stava già recando da Galliani per il rinnovo, poi è tornato a sedersi.

Voto 5 a Robinho: svelato il motivo della gioia di Ronaldinho per l’impiego in campo del suo “gemello minore” a discapito suo. Ce l’ha al fantacalcio.

Voto 4 a Kevin Prince Boateng: non scherziamo, con questo qui non si va da nessuna parte. Spero che Allegri se ne accorga in tempo e faccia giocare Seedorf e Ronaldinho il più spesso possibile. Ma sai che noia vincere un campionato già ad aprile?

Voto 3 a Massimo Moratti: “La vittoria del Milan non mi è sembrata una cosa simpatttica da parte loro, approfittarsi di noi mentre siamo lontani è anti sportivo, farò reclamo a chi so io”.

Voto 2 a Marco Di Vaio: i giocatori hanno revocato lo sciopero ma a lui no l’ha detto nessuno.

Voto 1 a Paolo Maldini: intervistato da Donna Moderna ha detto: “Vi ho mai raccontato di quella volta in cui sorpresi Baresi a zoccole?”. Franco Baresi replica: “Ha parlato quello che va con le nonne transessuali”. Caos e lutti nel mondo dei tifosi: non sapendo a chi dare ragione in centinaia hanno preferito spararsi in testa.

Voto 0 a Massimiliano Allegri: lo sapevo che avremmo perso e giocato da cani senza Ronaldinho, Pirlo e Seedorf sin dal primo minuto. Ed infatti così è stato. Aggiungiamo il fatto che questo incapace ci ha fatto giocare tutta la partita senza Thiago Silva, grazie al suo utilizzo contro l’Ajax, questo ha contribuito a predere tre gol dal Bologna per colpa di Bonera.

Share


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog