Magazine Cultura

B.p.r.d. n° 9: 1946

Creato il 08 settembre 2011 da Mcnab75
B.P.R.D. N° 9: 1946
Hellboy presenta: B.P.R.D n° 9
1946
Edizioni MagicPress
di Mike Mignola, Joshua Dysart, Paul Azaceta
144 pagine a colori, 14 euro
Quarta di copertina
Al termine della Seconda Guerra mondiale, il Professore Trevor Bruttenholm, investigatore dell'occulto e tutore dell'infante infernale battezzato Hellboy, crea il B.P.R.D., ossia l'Ufficio per la Ricerca e Difesa dal Paranormale. Lo scopo e scovare e depotenziare le minacce occulte dell'Asse e le probabili iniziative paranormali portate avanti dall'Unione Sovietica. Quando si imbatte nella più importante iniziativa'occulta dei nazisti, il progetto Vampir Sturm, Bruttenholm è costretto ad
accettare la provvisoria alleanza tra soldati Rossi e quelli Stelle e Strisce.
Commento
Non prendetemi per pazzo se vi confesso che preferisco la saga mignoliana del B.P.R.D. (Bureau of Paranormal Research and Defense) rispetto alle classiche storie con protagonista Hellboy. Le storie corali lasciano spazio ai personaggi “minori”, che sono più sfaccettati rispetto al ragazzo-Diavolo, comunque ottimo. Ma la cosa migliore del B.P.R.D. è l'atmosfera alla X-Files in versione occultistica, con storie che mischiano investigazioni, mostri, fantasmi, maledizioni, stregoni, demoni e chi più ne ha più ne metta.
Mignola ha le idee molto chiare su ciò che significa intrattenere il lettore utilizzando il fantastico. Infatti riesce a farlo senza ricorrere a scorciatoie o a alle classiche iniezioni di dramma psicologico d'accatto, come accade spesso e volentieri nei fumetti italiani. Il risultato è apprezzabile per i lettori, che si trovano tra le mani veri e propri romanzi illustrati e non albi da leggere e dimenticare in uno scatolone in soffitta.
1946 è un albo particolarmente riuscito. Le atmosfere dell'immediato dopoguerra, l'ambientazione berlinese con americani e sovietici che si disputano i segreti scientifici ed esoterici dei nazisti: tutti elementi che mandano in brodo di giuggiole un lettore col mio background.
Mai come in questo caso da definizione di graphic novel (romanzo disegnato) si adatta a un lavoro pieno di ritmo, azione e misteri. Ci sono quei pochi cliché che bastano per tratteggiare la giusta cornice che ci si aspetta di trovare in una storia di questo genere. Tutto quel che ne scaturisce sta perfettamente a metà tra la fantasia creativa di Mignola, Dysart e Azaceta e alcuni elementi classici del sottofilone “nazismo esoterico” senza i quali 1946 non sarebbe perfetto (cosa che invece è).
Abbiamo quindi gli esperimenti di magia nera del Terzo Reich, in primis il progetto di creare una legione di vampiri per ribaltare le sorti della guerra, ma anche la controporte sovietica, le cui ricerche sul paranormale sono affidate a una creatura addirittura più spaventosa rispetto a un principe non-morto.
Nulla di straordinariamente originale, ma raccontato come Dio comanda e disegnato nell'inconfondibile stile di Mike Mignola. A volte – per quel che mi riguarda direi spesso – è meglio una storia dal vago sapore del già visto/letto, ma curata in una maniera che rasenta la perfezione, che non qualche strampalata invenzione narrativa (o grafica) che lascia il tempo che trova.
1946 è legato al mondo del B.P.R.D. e di Hellboy, ma può essere letto senza problemi anche da chi ha pochissime nozioni in merito (magari derivate solo dai due film tratti dalla saga).
In altre parole, se ancora non si è capito, è una graphic novel che vi consiglio di correre a comprare, anche se costa 14 euro. Per una volta li vale tutti.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Teaser Tuesday n° 2

    Teaser Tuesday

    Ho appena finito di leggere questa breve storia, affascinante ma dolorosa, e non ho potuto fare a meno di condividerne un pezzetto con voi. Leggere il seguito

    Da  Mrsfrancis
    CULTURA
  • Citazione cinematografica n. 160

    Citazione cinematografica

    "Noi, per lo più, nella vita ci sentiamo smarriti.Diciamo: ti prego Dio, dicci che cosa è giusto,dicci che cosa è vero.E non esiste giustizia.E il ricco vinceE... Leggere il seguito

    Da  Valentinaariete
    CINEMA, CULTURA
  • Teaser Tuesday n° 4

    Teaser Tuesday

    Che giornata meravigliosa! Vi è mai capitato di sognare tutta la notte cose piacevoli, e svegliarvi con ancora il senso di allegria e felicità nel cuore? Ecco, ... Leggere il seguito

    Da  Mrsfrancis
    CULTURA
  • Teaser Tuesday n° 6

    Teaser Tuesday

    Perdonateci per l'assenza durata un'intera settimana...ma fra malattie, studio, stress e problemi vari siamo impegnatissime e il blog ne risente come sempre. Leggere il seguito

    Da  Mrsfrancis
    CULTURA
  • Citazione cinematografica n. 164

    Citazione cinematografica

    "Credetemi quando vi dico che abbiamo tempi molto duri e difficili davanti a noi, ma se vogliamo prepararci ad affrontarli, dobbiamo prima liberarci delle nostr... Leggere il seguito

    Da  Valentinaariete
    CINEMA, CULTURA
  • Teaser Tuesday n°8

    Teaser Tuesday

    Devo ammettere di adorare le letture intrise di ironia e sarcasmo; come apprezzo molto le idee o le strategie di scrittura fantasiose, surreali e particolari. Leggere il seguito

    Da  Mrsfrancis
    CULTURA
  • jj - "jj n° 3"

    Un electro-pop galante2010Ah, è sempre una bella paraculata parlare di un disco facendo affidamento sugli stereotipi della nazionalità dell'artista. Togliamoci... Leggere il seguito

    Da  Frankie89
    CULTURA, INDIE, MUSICA