Magazine Informazione regionale

Buoni di Acquisto Comunali (#BAC) per i più bisognosi. A #ChiesinaUzzanese.

Creato il 05 novembre 2013 da Vignals

Con una delibera di Giunta Comunale la nostra amministrazione ha deciso di aprire un bando affinché le famiglie più bisognose del nostro paese possano ottenere dei buoni di acquisto per beni alimentari spendibili nelle attività commerciali paesane. Saranno messi a bilancio 14.500 € per questa iniziativa e al massimo sarà possibile ottenere un buono da 400 € per ogni nucleo familiare. Non una grande cifra ma un piccolo aiuto alle famiglie e indirettamente al commercio Chiesinese. Qua sotto tutti i requisiti di coloro che possono richiedere il buono e le caratteristiche di questo.

- I “Buoni acquisto comunali” sono un intervento per un valore massimo di € 400,00 da spendere rigorosamente nelle attività commerciali del Comune di Chiesina Uzzanese aderenti all’iniziativa. Sono escluse le seguenti categorie commerciali: orafi, tabaccherie, rivendite di superalcolici e concessionarie di auto, di oreficeria, rivendite di cosmetici e alta profumeria, gratta e vinci e qualsiasi accesso per giocare con macchinette;
- I “Buoni acquisto comunali” sono rapportati a seconda del numero dei componenti il nucleo familiare, come indicato nella tabella che segue:

20131105-095325.jpg

- I requisiti necessari per accedere alla misura, che devono essere posseduti alla data di pubblicazione del presente bando, sono:
a) residenza nel Comune di Chiesina Uzzanese
b) valore ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente), calcolato ai sensi del Decreto Legislativo n. 109/98 e successive modificazioni ed integrazioni, non superiore a €10.000,00;
c) valore ISEE non superiore ad €13.000,00 per i nuclei comprendenti n. 1 o più componenti che si trovano in stato di disoccupazione comprovato dall’1/01/2013 alla data di scadenza del bando e cassintegrati per almeno 6 mesi nell’anno 2013 con comunicazione del datore di lavoro;
d) non detenere da parte di alcun componente del nucleo familiare auto di cilindrata superiore a 1784,9 cm3 se alimentate a benzina/gas, 1930,5 cm3 se alimentate a gasolio o motoveicoli di cilindrata superiore a 800 cm3 immatricolati successivamente all’1/1/2011;
I criteri di priorità e relativi punteggi (cumulabili fra loro) in base ai quali articolare la graduatoria sono i seguenti:

20131105-095441.jpg

- A seguito di tutte le domande pervenute sarà stilata una graduatoria in base ai punteggi sopra elencati e saranno distribuiti tutti i fondi fino ad esaurimento.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog