Magazine Africa

Burundi /Ultimissime da Bujumbura

Creato il 04 settembre 2015 da Marianna06

Bujumbura-city

“Il livello della violenza si è alzato: durante tutta questa notte si è sparato nei quartieri di Nyakabiga, Cibitoke, Musaga, dove più forti erano state le proteste contro il terzo mandato presidenziale: sembra una spedizione punitiva”.

È la testimonianza di fonti attendibili raggiunte a Bujumbura, capitale del Burundi, dove negli ultimi due giorni si sono registrati almeno quattro morti tra i civili, decine di poliziotti feriti e decine di arresti.

“I quartieri - prosegue l’interlocutore - hanno tutti gli accessi bloccati, solo la polizia può entrare: l’intenzione è quella di farla finita con ogni dissenso, siamo al muro contro muro”. Anche tra le forze dell’ordine, tuttavia, secondo le informazioni raccolte non c’è unità.

Secondo questa ricostruzione, una parte dell’esercito e della polizia - che farebbero riferimento al politico d’opposizione Leonard Nyangoma, ex leader ribelle durante la guerra civile burundese - sarebbe contraria ad adottare la linea dura contro i dimostranti e starebbe occupando silenziosamente il terreno in alcune parti del paese.

“Il presidente Nkurunziza [da poco rieletto per un contestato terzo mandato, in consultazioni giudicate non credibili dalla comunità internazionale, ndr] è cosciente di questo e la repressione nei quartieri può essere considerata anche un segnale indiretto a questa fazione”, spiegano le fonti.

D’altro canto, proseguono, “dopo l’uccisione del generale Nshimirimana [ex capo dei sevizi segreti considerato il ‘numero due’ di Nkurunziza, ndr] il governo si è indebolito”.

Ma un ritorno alla guerra civile, avverte l’interlocutore “non è nell’interesse di nessuno, sarebbe un passo indietro di 20 anni”.(Fonte MISNA)

                 a cura di Marianna Micheluzzi (Ukundimana)


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :