Magazine Cultura

C'ho 'na fitta, ma nun me lamento. E 'sto freddo nun vène da fòri. Oroscopo nomade.

Creato il 24 aprile 2012 da Charlotteforever25
Secondo gli americani c'è una sola cosa peggio di un divorzio: un trasloco. Ho provato e sto provando l'ebbrezza del trasloco. Spero di non doverla paragonare mai con cose peggiori. Non che sia uno scherzo, per carità. Ma un po' di fatica fisica e lavori pesanti anche agli scorpioni fanno bene. Così, per risparmiare fiato, tacciono. E' dura, sì, e adesso come adesso se mi chiedeste di ricominciare tutto da zero domani, probabilmente mi inventerei qualche malanno o mi provocherei qualche frattura per rimandare. Però, ecco, non mi sento di dire che è una delle cose peggiori che ti possano capitare. Allora come mai gli americani dicono così, ho pensato. Non deve essere per via della fatica fisica che ci vuole nel lavoro quotidiano di facchinaggio pesante, manco in quello di inscatolatore a tempo pieno, nè nella mansione di disinscatolatore, operatore ecologico o in quella di magazziniere. Deve essere - ho pensato - per il fatto che un trasloco ti schiaffa in faccia tutta una vita.
C'ho 'na fitta, ma nun me lamento. E 'sto freddo nun vène da fòri. Oroscopo nomade.Mentre cerchi, selezioni, strappi, impacchetti, elimini, incarti, incastri, trovi la prima lettera d'amore che hai ricevuto in vita tua e pensi certo che quello si è proprio guastato con gli anni, invece quell'altro è migliorato, oddio ma come faceva a piacermi quello là; poi trovi la foto di quando avevi due anni e sembravi un maschio e quella in cui manco camminavi però ti ciucciavi l'alluce (e sembravi un maschio pure lì); trovi l'agendina del secondo anno di università e te lo ricordi bene che era il secondo anno perché avevi cambiato casa e dovevi fare il balletto di Romeo e Giulietta (e no, non eri Giulietta e manco Romeo: eri il paggio e avevi un vestito che mortificava le tue forme e che non ti piaceva per cui hai pensato bene di fartelo strappare dal paggio che era dietro di te il giorno delle prove generali per poi autopunirti restando sveglia tutta la notte a cercare di ricucirlo in modo dignitoso).
C'ho 'na fitta, ma nun me lamento. E 'sto freddo nun vène da fòri. Oroscopo nomade.Trovi un foglio strappato e ci trovi scritti un sacco di improperi e chissà perché mai quel giorno stavi in quel modo (non te lo ricordi perché certe cose brutte per fortuna vengono espulse dal cervello prima che diventino infestanti); trovi i bigliettini con le scritte in giapponese con cui avevi tappezzato la casa per cercare di farti entrare in testa qualche parola (all'esame ho preso trenta scrivendo un tema, ripeto un tema, sul mio futuro, cioè su quello che è in corso adesso. Ma allora se ho preso trenta perché venerdì scorso al ristorante giapponese quando ho detto sotto i fumi del saké Carlotta desu. Nihongo no gakusei desu - Sono Carlotta. Studio il giapponese quelli mi hanno guardato storcendo il naso e poi mi sono scoppiati a ridere in faccia e la mia frustrazione mi stava facendo scoppiare la giugulare?). Trovi ricordi e cose dimenticate, vestiti che avevi dato per smarriti forever, calzini bucati, guanti spaiati, scarpe discutibili, arnesi di ogni tipo per capelli.
Poi le dolenti note. Ti confronti con il passato, con le idee che avevi, con quelle che hai cambiato, con quelle che vorresti cambiare ma deve ancora nascere quello bravo che ci riesce; trovi differenze, somiglianze; riesci pure a guardare con tenerezza alle assurdità di quella piccola C. che, dalla foto sul lungomare di Valencia, ti guarda fiera dei suoi capelli allora sottoposti a tiraggio chimico; ti fa tenerezza la soddisfazione di quella piccola e felice C. che finalmente aveva quello che voleva: capelli semilisci - contronatura -  per avere l'illusione di potersi fare un taglio a caschetto con frangetta paraocchi. Un giorno. Semmai.
C'ho 'na fitta, ma nun me lamento. E 'sto freddo nun vène da fòri. Oroscopo nomade.Trovi briciole di cuore, frammenti di tempo, perline di eternità. E certe cose le avevi rimosse, altre credevi di averle sotterrate invece manco per niente. Bello. Però bisogna prendere fiato molto spesso altrimenti uno ci lascia le penne e addio missioni universali.
Sono viva, come potete constatare. Il trasloco non mi ha tolto le parole, pur avendomi rubato qualche ora di sonno. Non mi ha impressionato, anzi mi ha messo addosso un certo senso di adeguatezza. Non so a cosa di preciso, tuttavia è una sensazione piacevole e spero non svanisca come è svanita la confezione di posate bianche e anche piuttosto carine che avevo comprato, che avevo appoggiato accanto al bollitore e delle quali non si hanno più notizie da sabato 21 aprile alle ore 13.13. Meno male che non le avevo lavate sennò avrei imprecato molto più volgarmente. Sono sparite impacchettate e impacchettate riappariranno. Probabilmente quando lascerò questa casa e probabilmente, quando le ritroverò, mi sembreranno passate di moda. O forse troppo nuove per una che le cose le apprezza di più quando sono usaticce e ciancicate. E quando dice cose intende pure quelle che non si toccano.
C'ho 'na fitta, ma nun me lamento. E 'sto freddo nun vène da fòri. Oroscopo nomade.ARIETE
Staremo insieme per sempre. Sì te l'hanno detto e non hanno mantenuto la promessa. Sì, amore un corno. E allora? Strappa gli ultimi residui se ancora ti bruciano. Conservali se pensi che sia un peccato rimuovere qualcosa che alla fine ti ha fatto sorridere.
TORO
Non riesci a decifrare il bigliettino con il messaggio in alfabeto greco con cui comunicavi con l'amichetta preferita. Non sei un rincoglionito e non hai l'Alzheimer: hai solo perso la cera. Se la rimetti splendi di nuovo. E la memoria non ti fotte più.
GEMELLI
Sì, la dieta dei cento giorni non è stato il massimo, però avevi una buona motivazione. E quella motivazione la impiegavi per cose sbagliate. Ora la impieghi per quelle giuste. Non sei contento?
CANCRO
Vabbé, ascoltavi gli 883, non per questo devi rinnegare il passato. Cioè gli 883 magari non ti piacciono più, ma ti sono piaciuti. Non parlare male di quello che eri un tempo. Un tempo non credevi veramente che le cose potessero cambiare all'improvviso. Invece all'improvviso tutto cambia. Tira un sospiro di sollievo: cambiano in meglio a 'sto giro.
C'ho 'na fitta, ma nun me lamento. E 'sto freddo nun vène da fòri. Oroscopo nomade.LEONE
Non hai resistito a quella tentazione e ti sei messo nei guai. Non ti sei bruciato però, quindi ringrazia il cielo. Nella tua incoscienza sei stato prudente. E ora sei messo piuttosto bene considerando che hai dichiarato allo specchio che rifaresti una per una tutte le cose che hai fatto finora.
VERGINE
Quello ti portava i fiori a casa e tu manco lo guardavi, quell'altro era il più stronzo del bigonzo in rima e quando lo vedevi non ci capivi niente. Poi però hai visto che ti è tornato l'intelletto e pure il buon gusto? Sei cresciuto e ora sei come il vino, quello buono. Non invecchiare aceto, please.
BILANCIA
Da quando hai capito che tua madre non è solo tua madre ma è prima di tutto una donna, non pensi più che sia un'esaurita alienata (sarà perché lo sei anche tu?! Mah), anzi sei diventato comprensivo e poco lagnoso. Vedi che il tempo non è un carnefice, ma è anche uno che ti dà una mano e non ti chiede niente in cambio? Rispettalo.
SCORPIONE
Sei arrivato a casa. Non si sa quando ti sentirai di nuovo con le spine sotto le chiappe e con la voglia di andartene via un'altra volta, pure da lì. Ma non è questo il momento di pensarci. Ora c'è da gustarsi il tè guardando il passeggio dalla finestra. Be happy. Take care. Ascolta, guarisci, canta.
C'ho 'na fitta, ma nun me lamento. E 'sto freddo nun vène da fòri. Oroscopo nomade.SAGITTARIOQuanto avresti sognato fare il vigile urbano solo tua madre lo so. E lei ti fomentava, mentre ti sconsigliava vivamente di smettere di andare a scuola per fare il caciaro. Forse avresti dovuto insistere di più sulla questione caciaro: magari avrebbe ceduto. Puoi sempre imparare, però. E imparerai quando di dire ormai è tardi smetterai. (Un paio di rime baciate a post sono la mia licenza poetica. Concedetemela). CAPRICORNOVabbè, in quella foto eri magro e con la tartaruga e avevi il doppio dei capelli, ma ti toccava arrivare a scuola puntuale ogni singolo giorno della tua vita. E ti toccava morderti la lingua per non mandare a quel paese quella lì col rossetto sui denti e il culo stratosferico ricoperto quelli che una volta si chiamavano fuseaux. Ecco, pensa a queste cose qua se ti viene voglia di riavvolgere il nastro. Comprendi l'incomprensibile. O almeno provaci. ACQUARIOVabbè, quello era l'amichetto preferito e adesso vi incontrate e non sapete che dirvi. Capita. Ora togliti dalla modalità nostalgia/amarezza e mettiti nella seguente: come sono fortunato ad avere oggi degli amici che, pure se se ne vanno, non mi fanno mai sentire solo, mi vogliono bene, capiscono il mio linguaggio non verbale e non mi mandano a quel paese se ho le paturnie un giorno sì e quello dopo pure.PESCIPrima pensavi che la cioccolata facesse ingrassare ora invece ti sei lasciato convincere che fa bene ed è pure drenante. Che sia vero o no poco importa: importa la predisposizione. Agli scorpioni sembra che attualmente sia quella buona. Da non dissipare per alcuna ragione al mondo. Bicchiere mezzo pieno forever. Anche quando ti sporchi di realtà e pensi amore un corno.
C'ho 'na fitta, ma nun me lamento. E 'sto freddo nun vène da fòri. Oroscopo nomade.

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog