Magazine Informazione regionale

Cagliari il 13 maggio 2012 “Marcia per la Nonviolenza e la Pace”

Creato il 12 maggio 2012 da Yellowflate @yellowflate

Cagliari il 13 maggio 2012 “Marcia per la Nonviolenza e la Pace”La “Marcia per la Nonviolenza e la Pace”,è prevista nelle vie e piazze di Cagliari il 13 maggio 2012, con successiva manifestazione al Parco della Musica.
La manifestazione è organizzata in occasione del 50° anniversario della prima marcia per la pace e la fratellanza dei popoli, indetta a Cagliari da Aldo Capitini il 13 maggio 1962.

>

>
Lo stesso giorno ricorre anche l’anniversario dei pesanti bombardamenti subiti dalla città di Cagliari il 13 maggio 1943, tra i più pesanti e distruttivi.
La manifestazione è indetta da un gruppo promotore formato da esponenti dell’area pacifista e nonviolenta, a cui hanno aderito oltre 70 organismi, enti locali, gruppi e associazioni di tutta la Sardegna.
Il Sindaco di Cagliari e la Vice Presidente incaricata della Provincia di Cagliari hanno dato il patrocinio ufficiale. L’amministrazione provinciale di Cagliari e l’Amministrazione comunale di Monserrato parteciperanno col proprio gonfalone.

Una marcia che dopo 50 anni vuol proseguire il cammino per:

- Promuovere e stimolare iniziative culturali e artistiche da parte del mondo dell’associazionismo, delle istituzioni e di singoli cittadini, finalizzate alla conoscenza e diffusione dei valori della nonviolenza, della pace e della fratellanza;

- Fare del 2012 un anno ricco di iniziative a Cagliari ed in Sardegna finalizzate ad incrementare la consapevolezza dell’importanza del nostro ruolo, che scaturisce dalla memoria del nostro passato e dalla nostra posizione geografica al centro del mare Mediterraneo, per svolgere azioni finalizzate a promuovere la pace e la fratellanza fra tutti i popoli

Sono chiamati ad aderire, senza bandiere di partito, le persone, le associazioni, i gruppi, i movimenti politici, le istituzioni che, riconoscendosi nei valori della nonviolenza, vorranno aiutarci a realizzare il “sogno”: < Fare di Cagliari un ponte di pace nel Mediterraneo>

Programma:

Ore 9,30 – 10,00 Manifestazione di apertura: Piazza dei Castellani – cimitero San Michele.
Davanti alla lapide per i caduti durante i bombardamenti del 13 maggio 1943 e al monumento a tutti i morti sotto i bombardamenti (albero dei caduti):
Intervento di Dionisio Pinna (Comunità di Sestu), il cui padre morì sotto i bombardamenti del 1943, e di un partecipante alla marcia per la pace e la fratellanza dei popoli del 13 maggio 1962
Posa di una bandiera della Nonviolenza e di un mazzo di fiori.
Momento di silenzio.
Ricordo musicale, con suonatore di tromba.

Partenza ore 10,00. Percorso: Via Abruzzi – Piazza Medaglia Miracolosa – Piazza San Michele – Via Is Mirrionis
In Piazza d’Armi, davanti all’Università, Dipartimento pedagigico filosofico letterario:
Sosta. Lettura di una pergamena in ricordo di Aldo Capitini, promotore della Marcia della pace e la fratellanza dei popoli del 13 maggio 1962, professore all’Università di Cagliari dal 1956 al 1962, fondatore del Movimento Nonviolento.
intervento in ricordo di Aldo Capitini, di Giuliana Mannu (ricercatrice Univ. di Sassari, studiosa di Aldo Capitini).

Viale Buoncammino:
Lettura di un testo in ricordo dei morti e dei suicidi nelle carceri italiane
Via Anfiteatro – Via Ospedale – Via San Giorgio – Via Santa Margherita
Piazza Yenne:
sosta per 10 minuti dedicata all’opposizione alla guerra, agli armamenti, per la chiusura delle basi e dei poligoni militari in Sardegna, la bonifica dei territori inquinati e la riconversione degli edifici militari in attività civili, di cooperazione, formazione e ricerca per la pace e la cooperazione internazionale.
Via Manno – Piazza Costituzione:
sosta per 5 minuti dedicata alla libertà dei popoli, alla fratellanza e alla cooperazione internazionale. Sit in e intervento per il rilascio di Rossella Urru.
Via Garibaldi – Piazza Garibaldi:
sosta per 5 minuti dedicata ai diritti umani, alla tolleranza contro l’emarginazione, all’ecumenismo religioso. Intervento sonoro di un gruppo africano. Breve intervento di esponenti di confessioni religiose.
Via Paoli – Piazza San Benedetto – Via Dante
Piazza Giovanni XXIII: Discorsi finali – ore 13,00 – 14,00
Parleranno un rappresentante del gruppo promotore della marcia, uno della Tavola per la pace (Ettore Cannavera), uno del Movimento Nonviolento, Tonino Mameli, allievo di Aldo Capitini, partecipante alla marcia del 13 maggio 1962;
Giuliana Sgrena, giornalista; rappresentanti di diverse confessioni religiose.

Proseguimento della manifestazione presso il Parco della Musica, dalle ore 14,00, con:
banchetti e iniziative delle associazioni di volontariato della Piazza della solidarietà aderenti alla Marcia;
Pranzo al sacco.
Festa nonviolenta, con rappresentazioni teatrali (Mario Faticoni, Il Crogiuolo; Anna Rosa Zedda, Luna d’Oriente, sui bombardamenti del 1943; Virginia Siriu, Theandric, dallo spettacolo “L’uomo massa” di Céline; letture di poesie e brani da autori sulla nonviolenza; musiche, canzoni nonviolente; balli sardi finali).

Durante la marcia un gruppo di noi distribuirà abbracci a tutti.
Ignazio Carta
gruppo promotore Marcia per la Nonviolenza e la Pace

cell. 348.5286466

>

>


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Pace, aborto e paradossi

    Pace, aborto paradossi

    Non c’è pace se c’è aborto: il legame tra queste due parole, ormai divenute slogan da gridare a denti serrati ogni qualvolta l’arenarsi di una dialettica,... Leggere il seguito

    Da  Luna Bianca Luna Nera
    CULTURA, OPINIONI, SOCIETÀ
  • Pace all’anima vostra

    Mentre viene sotterrato un ex Presidente della Repubblica che ha quasi seppellito l’Italia dopo averla lapidata istituzionalmente e dilapidata internazionalment... Leggere il seguito

    Da  Conflittiestrategie
    POLITICA, SOCIETÀ, STORIA E FILOSOFIA
  • Hebron: un ostacolo alla pace

    Hebron: ostacolo alla pace

    Le rivolte in Siria hanno destabilizzato il paese con le organizzazioni interstatali interessate ad una soluzione. Alcuni esponenti, tra cui Ban Ki Moon, hanno... Leggere il seguito

    Da  Idispacci
    SOCIETÀ
  • Una pace permanente

    pace permanente

    "Non credere alla possibilità di una pace permanente vuol dire non credere alla santità della natura umana. I metodi adottati finora sono falliti perché è... Leggere il seguito

    Da  Cavaliereoscurodelweb
    CULTURA, SOCIETÀ
  • Cagliari-Inter 2-2

    Cagliari-Inter

    Inter frenata (2-2): addio al terzo posto e alla Champions League. Nerazzurri due volte in svantaggio. Rimonta firmata da Milito e Cambiasso. Leggere il seguito

    Da  Zirconet
    ATTUALITÀ, SOCIETÀ
  • 25 aprile 2012 - resistenza e nonviolenza

    Tratto dal blog http://retedellereti.blogspot.it/2012/04/25-aprile-2012-resistenza-e-nonviolenza.html25 aprile 2012 - Resistenza e nonviolenza Cio' che... Leggere il seguito

    Da  Giuliano
    POLITICA, RELIGIONE, SOCIETÀ
  • Terrasini e Cinisi, “Camminata per la Pace”

    Terrasini Cinisi, “Camminata Pace”

    Nasce da un’idea lanciata dal COEMM, Comitato Etico Mondo Migliore, l’iniziativa sposata dalle Associazioni di Terrasini e Cinisi, Simposium, Auser,... Leggere il seguito

    Da  Terrasiniblog
    INFORMAZIONE REGIONALE