Magazine Arte

Caminetti biologici: basta a legna e canna fumaria

Creato il 03 novembre 2010 da Aljo

biocaminetto matteo ragniSe avete sempre voluto in casa vostra un focolare ma non avevate lo spazio nè per il camino nè per raccogliere la legna, i biocaminetti ideati da Matteo Ragni per Biò Firepalce potrebbero fare al caso vostro: questi camini non hanno infatti bisogno di una canna fumaria, possono stare sospesi al muro o semplicemente sul pavimento, sono quindi adatti alle abitazioni odierne e, a loro modo, hanno il fascino degli antichi focolari.

Ma soprattutto si chiamano biocaminetti: questo vuol dire che sono progettati secondo gli attuali standard dell’ecosostenibilità; questi camini sono infatti alimentati a bioetanolo, combustibile non tossico prodotto dalla fermentazione di vegetali come patate e cereali. Rispetto per l’ambiente che si traduce in rispetto per le mura e i pavimenti di casa – niente più cenere – e in comodità e agilità d’uso: i biocaminetti si accendono e spengono con un semplice click.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

COMMENTI (2)

Da Franco
Inviato il 25 gennaio a 16:23
Segnala un abuso

I caminetti Biofireplace sono davvero stupendi

Da Mary
Inviato il 09 novembre a 18:02
Segnala un abuso

Ciao, Matteo Ragni è uno dei designer più famosi nel suo ambito, vincitore del compasso d'oro e disegnatore dei biocaminetti Biofireplace (e non Biò Firepalce come è scritto nel post)

Dossier Paperblog

Magazines