Magazine Informazione regionale

Caridi, liti e denunce in consiglio comunale

Creato il 23 giugno 2011 da Lapulceonline

palazzo rosso, comune alessandriaDa un lato (maggioranza) si cerca di scaricare Giuseppe Caridi facendolo passare (forse a ragione) per uno che politicamente aveva poco peso, proprio perché era uno degli “ultimi arrivati”. Dall’altro (centrosinistra) si ribadisce che l’intento dei mafiosi che lo hanno nominato picciotto con tanto di investitura e cerimonia avevano proprio l’obiettivo di infiltrarsi nella politica, a partire da Caridi, che era comunque presidente della Commissione Politiche del Territorio. In mezzo ci sta una denuncia partita dal consigliere Mario Bocchio (PdL) nei confronti di Paolo Bellotti (IdV) per le dichiarazioni di quest’ultimo sulla mafia a Palazzo Rosso che lo hanno offeso: “Mi ritengo giustamente scevro da ogni illazione”.

Bocchio considera le dichiarazioni del consigliere Bellotti uno spot elettorale e respinge al mittente le “lezioni di moralità”.

Lo stesso Bocchio ha altresì deciso di costituirsi parte civile per i danni morali e materiali che ne possono derivare dalle dichiarazioni rilasciate da Bellotti, chiedendo un risarcimento che sin da ora sarà devoluto all’ Associazione “Libera per la lotta alle mafie” fondata da Don Luigi Ciotti.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :