Magazine Economia

Caro Ministro, via quei docenti

Creato il 25 settembre 2013 da Ilbocconianoliberale @ilbocclib

La vicenda della raccomandazione di un ragazzo da parte dell’ormai ex presidente della regione Umbria Maria Rita Lorenzetti ha in sé elementi grotteschi. Come e’ possibile leggere sull’articolo apparso su La Repubblica, la storia che emerge lascia allibiti non solo per la più classica delle spintarelle da parte di un politico “amico”, ma anche e soprattutto per la reazione di una parte del corpo docenti dell’Università di Perugia. Riteniamo necessario che, una volta accertate le responsabilità del caso, il Ministro approvi misure drastiche a livello amministrativo per punire i responsabili e censurare questo episodio di malcostume e disonestà che mina alle fondamenta il sistema universitario italiano.

Ciò contribuirebbe anche a dare un segnale forte di inversione di tendenza agli studenti, che viceversa sarebbero umiliati ogni giorno dal doversi sottoporre al giudizio di docenti macchiati da comportamenti privi di qualsiasi dignità morale e intellettuale. Chiediamo al Ministro di fare tutto ciò che è in suo potere per accertare i fatti, punire i colpevoli e ridare un minimo di rispettabilità all’Università di Perugia e al sistema universitario tutto. Non è infatti accettabile che, nel sistema universitario di un paese che dovrebbe aspirare ad un ruolo importante nel mondo, possano fregiarsi del titolo di docenti individui disposti a mettere in atto comportamenti come quelli emersi nelle intercettazioni.

In un paese che tiene al rispetto dei principi costituzionali, il trattamento per i responsabili sarebbe il seguente: professoressa Gaia Grossi, la dottoressa Luigina Romani, nonché l’emerito rettore Francesco Bistoni dovrebbero interrompere ogni rapporto con le istituzioni universitarie, la cui reputazione e’ ormai irrimediabilmente danneggiata dalla loro permanenza.

PER FIRMARE LA PETIZIONE CLICCA QUI 

lorenzetti

                                                                                                                                                                          Studenti Bocconiani Liberali – Milton Friedman Society


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Il ministro chiagne e fotte

    ministro chiagne fotte

    Anna Lombroso per il SimplicissimusVi stupirò ma voglio riconoscere a La Fornero i suoi meriti. L’avevo accusata di incompetenza, ottusità, impreparazione,... Leggere il seguito

    Da  Albertocapece
    POLITICA, SOCIETÀ
  • Caro Matteo,

    si parla in queste ore delle tua nomina a premier e io non posso non pensare ai mesi passati. Alla battaglia di tutti noi a quella tensione collettiva che si è... Leggere il seguito

    Da  Cristiana
    DIARIO PERSONALE, OPINIONI
  • Fate Rodotà ministro della Giustizia

    Fate Rodotà ministro della Giustizia

    Avete fatto il Governissimo, e visto che deve essere il governo di unità Nazionale, del Presidente della Repubblica, allora nominate Rodotà Ministro della... Leggere il seguito

    Da  Batsalegio
    OPINIONI
  • «Abbiamo un ministro»

    Ho scritto che con Emma Bonino al Quirinale ne avremmo viste di tragiche e di comiche in casa radicale. Avrebbe rappresentato il risultato più importante della... Leggere il seguito

    Da  Malvino
    SOCIETÀ
  • Il ritorno di "O' Ministro"

    ritorno Ministro"

    Non so che capita anche a voi, ma ultimamente quando guardo la Tv, mi distraggo. Sere fa, per esempio, è ricomparso sui teleschermi di tutta Italia, Paolo Cirin... Leggere il seguito

    Da  Alblog
    SOCIETÀ
  • Caro vita, caro bollette... calo stipendi!

    Caro vita, caro bollette... calo stipendi!

    Stipendi e pensioni fermi, prezzi e tasse alle stelle! Aumenta tutto, tranne la busta paga, e adesso tocca per luce e gas. Non c’è tregua per le famiglie... Leggere il seguito

    Da  Freeskipper
    ATTUALITÀ, SOCIETÀ
  • Caro adriano,……

    Caro adriano,……

    “Giovedì al cambio turno sono andato alla Porta D dell’Ilva. Faceva caldo, ero stanco, ho deciso di mangiare una banana. L’ambulante di frutta ha rifiutato di... Leggere il seguito

    Da  Lucaralla
    SOCIETÀ