Magazine Cinema

Cars 2

Creato il 22 giugno 2011 da Valentinaariete @valentinaariete

La crisi economica mondiale ha colpito in punti che mai ci saremmo aspettati: perfino in casa Pixar è arrivata l'onda d'urto. In questi ultimi 16 anni la Pixar ci ha abituato ad un capolavoro dietro l'altro, con vette sublimi ed altissime come Alla ricerca di Nemo, Wall-e, Up e Toy Story 3, è normale quindi sentirsi un po' viziati da questa casa magica da cui fuoriescono film che semplicemente sono di un'altra categoria rispetto al resto della cinematografia mondiale ed aspettarsi ogni volta niente di meno che un capolavoro. Questa volta però la magia si è rotta: spinti forse dalla crisi economica mondiale, John Lasseter e Brad Lewis hanno deciso di non rischiare e di puntare su un mercato facile. Cars è stato infatti il film che più ha fatto incassare alla Disney Pixar in termini di gadgets da vendere sul mercato, come non sfruttare dunque un marchio così vincente?

In questo secondo film protagonista assoluto non è il velocissimo Saetta McQueen, ma il suo miglior amico, lo sgangherato Carl Attrezzi. Accettata la sfida dell'auto da corsa italiana Francesco, da noi doppiata da Alessandro Siani, Saetta e Carl partecipano ad un torneo organizzato da un magnate del petrolio e si vedono coinvolti in un intrigo internazionale alla James Bond, con tanto di parole in codice ed agenti segreti di Sua Maestà britannica. Il ritmo c'è, le gag anche, ma manca quel qualcosa che rende speciale i film della Pixar: il cuore e quell'idea di cinema totale che pervade i suoi capolavori più riusciti. L'animazione, anche se non porta nulla di nuovo, è sempre ai massimi livelli, livelli impensabili per qualsiasi altra casa di produzione, il ritmo è frenetico e non stanca mai, i personaggi che abbiamo imparato ad amare nel primo film ci sono tutti, eppure manca qualcosa. Il product placement costante, i luoghi comuni a profusione (la mamma-macchina italiana che guarda tutte le corse del figlio, il wasabi giapponese, il buon cuore dell'americano sempliciotto) tolgono quell'aura speciale che solo i film della Pixar possiedono e trasformano Cars 2 in un buon prodotto di intrattenimento che chiunque altro avrebbe potuto concepire.Sembra incredibile dunque, per la prima volta in 16 anni la Pixar delude. Ribadendo che la delusione è suscitata dal fatto che il capolavoro è lo standard medio dei film prodotti dalla Pixar e che quindi Cars 2 rimane un buon film di intrattenimento, speriamo vivamente che con le prossime pellicole si ritorni ai fasti di un tempo e che l'imminente Brave non deluda. Certo è che l'annuncio di Monsters & Co. 2 adesso ci insospettisce un pochino. La citazione: "Accettate il catorcio che è in voi!"Hearting/Cuorometro: ♥♥♥Uscita italiana: 22 giugno 2011Pubblicato su Cinema4stelle.itTitolo originale: Cars 2Regia: Brad Lewis, John LasseterAnno: 2011Cast (voci originali): Owen Wilson, Larry The Cable Guy, Emily Mortimer, Michael Cane, Jason Isaacs, Joe Mantegna, Eddie Izzard, John Turturro


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Cars 2

    Cars

    C'era bisogno di Cars 2? Per rispondere, chiediamoci prima di tutto, c'era bisogno di Cars?Nell'incredibile famiglia Pixar, che ci ha abituati ad un capolavoro... Leggere il seguito

    Da  Jackragosa
    CINEMA, CULTURA
  • Cars 2

    Cars

    Tappa pugliese e cinema con i nipoti. Un classico.Questa volta arrivo giusto in tempo per vedere Cars 2, che è appena uscito nei cinema italiani. Ovviamente... Leggere il seguito

    Da  Lo Sciame Inquieto
    ANIMAZIONE, CINEMA, CULTURA
  • C’era una volta… Pixar: Cars

    C’era volta… Pixar: Cars

    Miglior film d’animazione ai Golden Globe 2007, Cars – Motori ruggenti è l’ennesima perla per il grande schermo firmata dalla Disney-Pixar di John Lasseter. Leggere il seguito

    Da  Onesto_e_spietato
    CINEMA, CULTURA
  • The cars that ate Paris (aka: The Cars that eat people) - Le macchine che...

    cars that Paris (aka: Cars people) macchine distrussero Parigi

    1974, Peter Weir.Arthur Waldo/Terry Camilleri :- “Io posso guidare!”Arthur (Terry Camilleri) e suo fratello George stanno guidando attraverso la campagna... Leggere il seguito

    Da  Robydick
    CINEMA, CULTURA
  • Cars 2

    Cars

    Spostare il ruolo di protagonista da Saetta McQueen a Cricchetto, credo sia stato un colpo di genio. Probabilmente spremere di più la storia del primo film,... Leggere il seguito

    Da  Sabato83
    CINEMA, CULTURA
  • -GAME-Cars 2

    -GAME-Cars

    TOP SECRET: SOLO PER LE TUE RUOTE! Unisciti a Saetta McQueen, Cricchetto e due nuovi personaggi del nuovo film di Disney • Pixar diventa un divertente gioco... Leggere il seguito

    Da  Appleforyou83
    CINEMA, CULTURA
  • Una famiglia "alquanto" anomala!

    famiglia "alquanto" anomala!

    Buongiorno miei cari, anche qui Nevica ed io adoro la neve!! So che per molti la neve è fastidiosa, anch'io quando vivevo in città era solo un' accozzaglia di... Leggere il seguito

    Da  Lafenicebook
    CULTURA, LIBRI