Magazine Calcio

Champion’s League: Napoli, Inter e Milan da 3 punti

Creato il 29 settembre 2011 da Postscriptum

Champion’s League: Napoli, Inter e Milan da 3 punti

Giampaolo Pazzini firma il raddoppio dell'Inter

La seconda giornata della fase a gironi della Champion’s League 2011/2012 regala tre gioie all’Italia calcistica: Napoli, Inter e Milan, infatti, vincono e convincono nella massima competizione europea per club.

Martedì l’Inter affrontava in quel di Mosca contro il temibile Cska già capace di grandi imprese allo stadio Luzhniki. Ranieri disegna una squadra ordinata e massiccia, specie nella linea mediana dove Cambiasso, in regia, ha il compito di dirigere un orchestra di muscoli e polmoni formata da Obi, Alvarez e dall’eterno Javier Zanetti. L’attacco è affidato al totem della rinascita Giampaolo Pazzini a Diego Milito.
Nella pratica il Cska Mosca si dimostra ben poca cosa nella prima metà di gara con i nerazzurri che sfondano da tutte le parti e passano già dopo 5 minuti, quando Lucio è reattivo a correggere in rete un calcio d’angolo dopo un uscita folle del portiere avversario.
Al 23′ è invece Yuto Nagatomo ad irrompere in area e a servire Pazzini a due passi dalla linea di porta per il raddoppio nerazzurro. La facilità con cui gli interisti trovano il doppio vantaggio fa pensare ad una facile vittoria con tanti gol, invece, allo scadere della prima frazione Dzagoev disegna una punizione neanche troppo irresistibile che Julio Cesar riesce a trasformare in gol.
L’inizio della ripresa è tutto dei padroni di casa che vogliono immediatamente il pareggio ma l’Inter si difende bene e dimostra di pungere in contropiede; il pari però arriva grazie ad una giocata di classe di Vagner Love che uccella Lucio e fulmina Julio Cesar sul suo palo.
Con il pareggio in saccoccia i russi potrebbero anche pensare di vincerla la partita ma, per la prima volta in questa stagione, Mauro Zarate, subentrato dalla panchina, si dimostra decisivo: l’argentino stoppo al meglio un assist sublime di Cambiasso e batte a rete a colpo sicuro per il 2 a 3 che chiude i giochi e porta all’Inter i primi tre punti europei.

I numeri del girone B
Cska Mosca-Inter 2-3
Trabzonospor-Lille 1-1

4 Trabzonospor
3 Inter
2 Lille
1 Cska Mosca

Champion’s League: Napoli, Inter e Milan da 3 punti

Marek Hamsik porta in vantaggio il Napoli al San Paolo

In un San Paolo colmo di tifosi e di suoni il Villareal viene schiacciato sul piano emotivo e del gioco da un Napoli strepitoso, pratico, efficace e cinico.
I tre tenori mettono in serissima difficoltà la retroguardia spagnola che, in occasione del primo gol, dimostra tutta la sua inadeguatezza: c’è un cross dalla sinistra, Musacchio e Català si dimenticano di Marek Hamsik che a tu per tu con Diego Lopez non può sbagliare.
E’ il 15′ ed il Napoli è in vantaggio. Passano solo due minuti e Lavezzi costringe Gonzalo Rodriguez al fallo in area. Rigore e 2 a 0 immediato firmato Edinson Cavani.
Inutile il forcing del Villareal contro una squadra organizzatissima in cui spiccano le prestazioni di Paolo Cannavaro, bravo ad annullare Pepito Rossi, di Walter Gargano, un vero e proprio stantuffo in mezzo al campo, oltre ovviamente ai tre tenori lì davanti.

I numeri del girone A
Napoli-Villareal 2-0
Bayern Monaco-Manchester City 2-0

6 Bayern
4 Napoli
1 Manchester City
0 Villareal

Champion’s League: Napoli, Inter e Milan da 3 punti

Antonio Cassano firma con un delizioso tocco il raddoppio milanista

Nella serata di mercoledì invece il Milan ospita in casa i modesti cechi del Viktoria Plzen, una squadra organizzata e tenace ma dalle scarse qualità tecniche.
Massimiliano Allegri recupera in extremis Zlatan Ibrahimovic e gli regala le chiavi dell’attacco in coppia con Antonio Cassano mentre in mezzo al campo dà fiducia a Clarence Seedorf e Antonio Nocerino.
La cifra tecnica molto maggiore fa si che i rossoneri attacchino con convinzione e pericolosità sin dai primi minuti e vanno vicini al gol con Ibrahimovic ma, la prima vera occasione gol ce l’hanno i cechi.
Alla fine del primo tempo la sensazione è che il Milan possa sbloccare a momenti il risultato in proprio favore, ma attenzione al Viktoria che in più occasioni crea imbarazzi alla retroguardia rossonera.
Nella ripresa bastano 8 minuti agli uomini di Allegri per trovare il vantaggio con Ibrahimovic che, con un numero di alta classe, costringe Bystron al fallo da rigore. Lo stesso svedese trasforma il penalty e porta in vantaggio il Milan. Al 21′ è ancora Ibrahimovic a dare il via ad un contropiede e a servire Cassano, delizioso tocco sotto e 2 a 0 che il Milan manterrà fino alla fie cogliendo i tre punti.

I numeri del girone H
Milan-Viktoria Plzen 2-0
Bate Borisov-Barcellona 0-5

4 Barcellona
4 Milan
1 Viktoria Plzen
1 Bate Borisov


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :