Magazine Diario personale

... chè la diritta via era smarrita...

Da Johakim @Johakim
... chè la diritta via era smarrita...
Non so se ci siano dei percorsi già assegnati al momento della nascita o se le strade si aprano al nostro cammino a seconda delle scelte che decidiamo di prendere. Credo che ad ognuno di noi venga fornito un carnet, sul quale sono impressi dei passaggi obbligati. Noi dobbiamo decidere se strappare il coupon ed utilizzarlo al momento opportuno. Se sbagliamo scelta e se siamo abbastanza fortunati, abbiamo anche il diritto di utilizzare una copia conforme all'originale di ciascun ticket. Se siamo completamente ciechi e decisi a ricommettere lo stesso errore, beh, allora il carnet si esaurisce velocemente ed all'ultimo strappo ci troviamo stampato sopra un bel "ripassa dal via", senza possibilità di appello alla clemenza della corte.
Ci sono dei momenti in cui senti la terra venir meno, il futuro sciogliersi come un gelato al sole, le forze sgretolarsi erose dal vento implacabile. Bendata la tua vista al domani, sola con i tuoi pugni stretti nella rabbia e nella solitudine.
Ci lasciamo stupire dal ghiaccio del cuore altrui, dai discorsi fuori luogo e dalla loro apparente estraneità al tuo sentire.
E' vero, ognuno di noi "sente" in maniera diversa. Ognuno di noi "vive" in maniera diversa e nulla si può contro questo fatto. Sarebbe ingiusto pretendere che qualcuno viva la nostra vita. Ce ne accorgiamo solo il giorno dopo, ce ne accorgiamo solo quando qualcuno ci impone le proprie idee. Nel momento della sofferenza invece, imprechiamo contro chi non si adegua al nostro dolore...perchè sei li a chiudere porte, a consegnare chiavi di una porta che non riaprirai mai più e ti chiedi come mai le tue lacrime scendono calde, brucianti e loro invece ridono, neppure ti guardano, sono altrove.
Tu sei li, ad affrontare una strada che non conosci, i ricordi nelle tue tasche ed il tuo carnet stropicciato in mano. Devi scegliere, ora o mai più: continuare a piangerti addosso oppure addentrarti per quella selva oscura, decisamente "nel mezzo del cammin della tua vita" ed aprirti al nuovo, allo sconosciuto, alle sfide, senza dimenticare il tuo passato ma al contrario renderlo contributo positivo al futuro.
Al diavolo chi non piange con te e chi non freme per la paura. L'insensibilità non è del mio mondo. Io voglio poter avere paura, voglio sentire la sfida e combattere, voglio aprire nuove pagine e scrivere ancora molto di questa mia vita.
Ecco cos'è il nuovo cammino, anche se giunto tardivo, è pur sempre da vivere come se avessi aperto per la prima volta gli occhi al mondo.
Voglio stupirmi del sole e rabbrividire sotto le stelle, voglio colorare ed inventare la vita che ho. Sorridere, piangere, ridere a crepapelle e sentire le viscere straziarsi di dolore.
Questa è la vita. Questo è l'unico vero dono che abbiamo.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • La mafia non può niente, se Renzo Bossi legifera per noi. DAJE, RENZO!

    mafia niente, Renzo Bossi legifera noi. DAJE, RENZO!

    Come tutti voi sapete, la mafia ha dei suoi agenti molto scaltri che tengono d'occhio le scuole elementari su tutto il territorio nazionale per cercare i mafios... Leggere il seguito

    Da  Frogproduction
    DISEGNI, FUMETTI E VIGNETTE, LIFESTYLE, SOCIETÀ, TALENTI
  • se

    riesci a tenere la testa a posto quando tutti intorno a teL’hanno persa e danno la colpa a te,Se puoi avere fiducia in te stesso quanto tutti dubitano di te,Ma... Leggere il seguito

    Da  Ivy
    POESIE, TALENTI
  • Se non ci fossero gli extracomunitari li inventerebbe la Lega

    fossero extracomunitari inventerebbe Lega

    Tarrés ha battuto tutti gli altri comuni spagnoli sul tempo ed è stato il primo ad approvare una legge che vieta il burka eil niqab negli edifici ... Leggere il seguito

    Da  Demopazzia
    PARI OPPORTUNITÀ, POLITICA, SOCIETÀ
  • Se questa non è amicizia...

    questa amicizia...

    ...allora ditemi voi che cos'è?!Un'amicizia che nasce da una sorte che ha abbinato due nomi...a caso...senza statistiche...senza indizazioni...E' grazie alla... Leggere il seguito

    Da  Lerobediroberta
    CREAZIONI, HOBBY, LIFESTYLE
  • Se la Terra non ruotasse...

    Terra ruotasse...

    Lo scenario qui proposto è estremamente improbabile, ma decisamente affascinante: cosa accadrebbe se la Terra si fermasse nel suo moto di rotazione?Il moto di... Leggere il seguito

    Da  Zonwu
    ASTRONOMIA, RICERCA, SCIENZE
  • Se non altro

    altro

    da qui Nelle omelie bisogna fare esempi. Prendiamo la parabola del buon samaritano: demolisce in due battute il sacerdote e il levita, giustificati solo in part... Leggere il seguito

    Da  Fabry2010
    CULTURA
  • Se l'editore non paga

    Ultimamente ricevo spesso e-mail da persone che non ricevono i pagamenti dal proprio editore. A parte i miei auguri di fallimento più sentiti a questi editori... Leggere il seguito

    Da  Ayameazuma
    LEGGE, LIBRI