Magazine Cinema

Checco Zalone presenta “Sole a catinelle” e litiga con l’inviata della D’Urso

Creato il 02 novembre 2013 da Violacentrica @violacentrica

Il popolo di Twitter e Facebook è indignato per i clamorosi risultati ottenuti al boxoffice da "Sole a catinelle" di Checco Zalone (si parla di 5.238.878 euro in 24 ore). Non capiamo dove possa nascere lo stupore e la protesta davanti al successo di un film leggero e comico per tutta la famiglia, lanciato sapientemente nei cinema italiani alla vigilia di un ponte festivo.

Comunque .. diciamolo, non ce ne frega niente di tutto questo e del botteghino cinematografico. Siamo qui riuniti oggi, per celebrare una becera figura fatta dall'inviata di Pomeriggio Cinque, durante la conferenza stampa dedicata al lancio di "Sole a catinelle".

L'inviata Marika Dell'Acqua ha intervistato "in esclusiva" Checco Zalone, ponendo le classiche domande di rito a partire dal titolo del film. La risposta ha dato il via ad un battibecco dialettico evitabilissimo (con un minimo di ricerca sulla biografia di Checco .. #perdire)

Argomentando il titolo ("Sole a catinelle ndr), Checco ha lanciato la sua provocazione:

“Mi è venuto questo ossimoro. Si dice ossimoro?”

“No, non è un ossimoro”  - ha risposto stizzita Marika ..

Ed ecco la sciabolata di Zalone, che non è nemmeno permaloso! 

“Tecnicamente no, ma è una frase ossimorica. La sineddoche è un’altra figura retorica. E comunque la tua è una figura di merda che non sai cos’è l’ossimoro

Checco Zalone presenta “Sole a catinelle” e litiga con l’inviata della D’Urso

Marika ha proseguito, offesa, facendo però un'altra figura davvero becera:

“Ma dai, ripresa da Checco che non sa usare il congiuntivo”.

Ed ecco arrivare il 2 a zero:

“Io lo so usare il congiuntivo, ragazza – ha risposto. Questo sembra un lavoro stupido, invece ci si sofferma tanto a fare queste cazzatine che facciamo. Alle scuole elementari ero molto bravo, anche io prendevo 10. Alle scuole medie una parabola scendente. Si dice scendente?”.

L'inviata non si è arresa nemmeno davanti all'evidente provocazione ed ha voluto sfoggiare la sua cultura #diciamo

“Discendente. E questo lo so cos’è. Un climax discendente”.

Il colpo di grazia, al servizio di Pomeriggio Cinque, è arrivato dalla voce fuoricampo che ha commentato:

“E così scopriamo che lo sgrammaticato con una licenza media in tasca e tanti grilli per la testa in realtà è un attento osservatore del mondo che lo circonda. E lo condisce con un pizzico di ironia”.

Eh no cara Marika Dell'Acqua, sarebbe bastato un giretto veloce su Wikipedia per scoprire qualcosa che ti avrebbe fatto cambiare tono. Ebbene, il tizio "sgrammaticato" è niente di meno che: cabarettista, comico, musicista, cantautore, imitatore,attore, conduttore televisivo, sceneggiatore. Senza contare il diploma di Liceo Scientifico e una Laurea in Giurisprudenza.

Con un po' di pazienza (per le infinite pubblicità che vi propina Mediaset) se riuscite a raggiungere indenni il minuto 56' potrete vedere l'intervista. AMEN.

http://www.video.mediaset.it/video/pomeriggio_5/full/417551/mercoledi-30-ottobre.html


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog