Magazine Diario personale

Chef Tony e lo shuttle

Creato il 28 giugno 2012 da Tizianogb
Chef Tony e lo shuttle Tra tutti i sogni demenziali che mi è mai capitato di fare, quello dell'altra notte è sicuramente da mettere tra i primi dieci in classifica... mi trovavo a Cape Canaveral per assistere alla partenza dello Shuttle insieme a un miliardo di persone circa, talmente tante che lo Shuttle era lontano da me almeno una decina di chilometri, un puntino all'orizzonte in mezzo a questo oceano di carne umana... mai una volta che trovi dei posti in prima fila, cazzo... ad ogni modo, mentre ero lì che cercavo di assistere all'evento, con una mano a visiera sugli occhi per il troppo sole,  mi è venuto da pensare che il reparto sicurezza aveva lasciato parecchio a desiderare per quel lancio, dato che la gente si trovava fin sotto al razzo. Insomma, poco ci mancava che ci fossero persone attaccate ai propulsori... prima che avessi il tempo di esternare a qualcuno i miei timori, però, il razzo è partito bruciando sull'istante un milione di poveracci o giù di lì; ha fatto una mezza giravolta nel cielo ed è infine esploso come un fuoco d'artificio. A quel punto è iniziata la seconda parte del sogno. Mi trovavo a casa e alla televisione stavano dando la notizia della tragedia. Tra i piloti dello Shuttle c'era anche Chef Tony; sapete, quello dei coltelli così affilati che ci potresti tagliare un bidet in due... mi stavo giusto domandando come cazzo avessero fatto a farlo entrare nella tuta spaziale (probabilmente spalmandolo con la margarina), quando mi sono svegliato... Chef Tony e lo shuttle

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Dossier Paperblog

Magazine