Magazine Calcio

Chievo vs Milan. Propedeutica allo scudetto?

Creato il 21 febbraio 2011 da Calciosofia

 

Chievo vs Milan. Propedeutica allo scudetto?

foto Flickr

 Allegri, come Isocrate, non crede che la vicenda professionale del calciatore possa essere compresa e organizzata secondo piani di verità da una scienza e dal suo metodo.
Si tratta piuttosto di una serie di occasioni, di circostanze mutevoli e imprevedibili che il calciatore ( e prima di lui l'allenatore) deve prepararsi a intuire e fronteggiare.
In questa paziente preparazione alla partita, e durante la partita, consiste l'unico scopo della scienza calcistica che dovrà quindi riassumere dottrina teorica e abilità di attuazione in un programma di largo respiro: largo quanto la durata della partita.
Ma com'è possibile l'insegnamento e le indicazioni ai calciatori se mancano metodi di comprensione ( Cassano, per esempio, ha capito cosa e come fare nel Milan?) e di previsione oggettivi, se la storia si frantuma in una serie di occasioni imprevedibili?
Essenzialmente tramite la persuasione retorica ( Siamo i migliori e dobbiamo tenere l'Inter lontana mille miglia). Ed è qui che la storia della partita serve come pretesto di magniloquenza romanzesca offerta dalle res gestae dell'incontro ( Eravamo in vantaggio, grazie anche a un fallo di mano, poi il caparbio Chievo ci ha raggiunto, infine abbiamo sostituito Cassano con un altro eroe fresco, Pato, e gli dei ci sono venuti incontro. Abbiamo eroicamente vinto 2 a 1). Una vittoria che si può spendere come propaganda milanista ( Siamo primi. Ma quale remontada dell'Inter !!!!?) per la quale Allegri e Galliani se ne valgono spesso.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Dossier Paperblog

Magazines