Magazine Cultura

Cinema e danza al Pompidou di Parigi

Creato il 31 ottobre 2011 da Witzbalinka

Fino al 15 dicembre, il Centro Georges Pompidou presenta Film de Danse 2011, che attraverso documentari e video riunisce il lavoro dei grandi coreografi della danza che hanno segnato il XX secolo con le loro opere coreografiche. La presentazione è in onda al Cine 2, tutti i primi giovedì del mese.

cine <b></div>danza</b> pompidou parisdanza pompidou paris" title="Cinema e danza al Pompidou di Parigi" />danza pompidou paris" height="755" />

Giovedì 3 novembre sarà presentata Maïa Plissetskaïa, attraverso un documentario sulla vita della famosa coreografa e ballerina russa, realizzato da Elizabeth Kapnist e Christian Dumais-Lvowski. Il documentario è formato da una voce narrante, con racconti sulla vita, i viaggi e la situazione politica dell’ex URSS, che contribuirono a segnare la vita di questa ballerina del XX secolo.

Plissetskaïa fu la più grande ballerina del balletto sovietico Bolschoi, che fu sottoposto a grandi conflitti a causa della sua posizione politica contraria allo stalinismo. I suoi movimenti perfetti e l’armonia del suo stile la convertirono in un’icona del balletto mondiale. Ballò fino ai 50 anni, età considerata già avanzata per una prima ballerina, diventando una pietra miliare del cambiamento nel mondo della danza. Scoccati i 50 anni decise di dedicarsi al balletto moderno, e si trasformò in coreografa, nonostante ballasse ancora con uno stile straordinario.

Giovedì 15 dicembre saranno presentati tre documentari del ballerino francese Boris Charmatz: I giorni dispari (1999), Ascensione (2000) e Una lenta introduzione (2008)

I giorni dispari dura 15 minuti, ed è realizzato da César Vayssié. Il documentario esplora la forza interpretativa di Boris Charmatz, esplorando i paesaggi interni del ballerino e la sua ricchezza interpretativa. E’ un film molto interessante per gli amanti della danza.

Ascensione dura 17 minuti, ed è un lavoro di Alain Michard. Questo documentario riprende tre ballerini ed esplora le loro forme interpretative della danza, ponendo in evidenza le differenze tra essi. I tre ballerini ripresi sono: Julia Cima, Vincent Druguet e Boris Charmatz.

Una lenta introduzione è lungo 34 minuti, e fu realizzato dallo stesso Boris Charmatz. E’ un’interessante visione della danza e il gioco di corpi, dove la musica è data dai suoni dei corpi in movimento, esplorando nuovi orizzonti coreografici. Interessante e fuori dagli schemi, questo film inizia con la dichiarazione di Jonas Mekas, che afferma che i ballerini dovrebbero stare nudi durante le proprie rappresentazioni.

Boris Charmatz studiò balletto alla scuola di Danza dell’Opera di Parigi e al Conservatorio di Lione. E’ stato riconosciuto come un grande coreografo concettuale, la cui visione radicale della danza e il contatto diretto con i corpi ha trasformato la sua concezione classica.

Tra le creazioni di Charmatz c’è un sentito omaggio al padre della danza post-moderna, Merce Cunningham. Considerato uno degli artisti più radicali di questa disciplina, aprì le frontiere del balletto moderno nel XX secolo, riunendo nei suoi lavori il teatro e le arti visive.

Per maggiori informazioni: http://www.centrepompidou.fr/Pompidou

Nancy Guzman Only-apartments Author
Nancy Guzman


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Videoclip musicali a Parigi

    Videoclip musicali Parigi

    Parigi continua ad essere fonte d’ispirazione per molti artisti. La magia della Parigi che in tanti ricordiamo, la nostalgia degli anni 20 e del popolare... Leggere il seguito

    Da  Witzbalinka
    CULTURA, VIAGGI
  • La Tramvia a Parigi

    Tramvia Parigi

    Al mio arrivo a Parigi pensavo che nella Ville Lumière mancasse la tramvia. Invece ho scoperto che c'è. Ci sono infatti ben otto linee di tramvia che... Leggere il seguito

    Da  Danielepipitone
    ITALIANI NEL MONDO, VIAGGI
  • Correre a Parigi

    Non avrei mai pensato potesse essere un argomento del mio blog. Sta di fatto che su invito del mio colocataire ho iniziato a correre. Oggi é stata la seconda... Leggere il seguito

    Da  Danielepipitone
    ITALIANI NEL MONDO, VIAGGI
  • Mitch Epstein a Parigi

    Mitch Epstein Parigi

    Fino al 24 di giugno la Fundación Henri Cartier-Bresson esibirà l’opera American Power dell’artista nordamericano Mitch Epstein. Leggere il seguito

    Da  Witzbalinka
    VIAGGI
  • Il gelato a Parigi

    gelato Parigi

    Sia chiaro: a Parigi é difficile trovare un ottimo gelato (glace) come quello che si trova solitamente in Italia. Soprattutto le gelaterie non sono così... Leggere il seguito

    Da  Danielepipitone
    ITALIANI NEL MONDO, VIAGGI
  • Pre-cinema

    Pre-cinema

    Gli spettacoli ottici esistono già dal Seicento, nelle case signorili ma anche nelle feste popolari. Lo strumento più popolare è la LANTERNA MAGICA, proiettore... Leggere il seguito

    Da  Alejo90
    CINEMA, CULTURA
  • Cinema eterno

    Cinema eterno

    Domani si apre a Torino la quattordicesima edizione di Cinemambiente, il piccolo ma ottimo festival dedicato alla tutela ambientale, all'ecologia, alla salute... Leggere il seguito

    Da  Robomana
    CULTURA