Magazine Società

Cinema: recensione e trailer di “Mr. Holmes – Il mistero del caso irrisolto”. Uscirà nelle sale questa sera

Creato il 19 novembre 2015 da Stivalepensante @StivalePensante

(Recensione di Robin Whalley per “storiadeifilm.it“) – “Mr. Holmes – Il mistero del caso irrisolto” è un film di Bill Condon, con Ian McKellen, Milo Parker, Laura Linney, Hattie Morahan e Patrick Kennedy. Uscirà nelle sale cinematografiche questa sera.

Nel 1947 Sher­lock Hol­mes (Ian Mc­Kel­len) è ormai un uomo an­zia­no e alle prese con le prime ma­ni­fe­sta­zio­ni della de­men­za se­ni­le. Ri­ti­ra­to­si in una casa di cam­pa­gna da molto tempo, le uni­che due per­so­ne con cui ha un rap­por­to co­stan­te sono la pa­dro­na di casa Mrs. Munro (Laura Lin­ney) e suo fi­glio Roger (Milo Par­ker), il quale è un suo gran­de fan. Mr. Hol­mes, seb­be­ne abbia tro­va­to nella pas­sio­ne per l’a­pi­col­tu­ra un modo per oc­cu­pa­re il tempo, è però an­co­ra os­ses­sio­na­to dalla vi­cen­da di Ann, il suo ul­ti­mo caso an­co­ra ir­ri­sol­to.

A circa metà di Mr. Hol­mes c’è una scena molto sim­pa­ti­ca ma so­prat­tut­to molto elo­quen­te che mo­stra bene il cuore di que­sto film: il ce­le­ber­ri­mo Sher­lock Hol­mes è al ci­ne­ma e sta guar­dan­do un film in cui il pro­ta­go­ni­sta è pro­prio lui, Scher­lock Hol­mes, in­ter­pre­ta­to da un gio­va­ne at­to­re hol­ly­woo­dia­no. Non c’è nes­sun altro mo­men­to del film in cui il tema cen­tra­le, ov­ve­ro il co­stan­te gioco fra Hol­mes per­so­nag­gio leg­gen­da­rio e Hol­mes uomo reale, è così evi­den­te ed ef­fi­ca­ce.

Certo, bi­so­gna in­nan­zi­tut­to ac­cet­ta­re il fatto che, come ci chie­do­no lo sce­neg­gia­to­re Jef­frey Hat­cher e il re­gi­sta Bill Con­don, Sher­lock Hol­mes sia real­men­te esi­sti­to, ma di­ven­ta molto fa­ci­le quan­do è un at­to­re del ca­li­bro di Ian Mc­Kel­len a in­car­na­re il ruolo. Un com­pi­to di cui egli è com­ple­ta­men­te al­l’al­tez­za e di più, do­ven­do inol­tre re­ci­ta­re Hol­mes non solo in ver­sio­ne an­zia­na ma in due fasi di­ver­se della vec­chia­ia, ini­zia­le e avan­za­ta. Negli occhi di Mc­Kel­len si legge la sto­ria di un vero uomo, che ha vis­su­to mol­tis­si­mo ep­pu­re sem­bra non aver an­co­ra vis­su­to ab­ba­stan­za, che vuole an­co­ra ri­sol­ve­re un mi­ste­ro, per poi sco­pri­re che dovrà sve­la­re quel­lo di se stes­so.

Ed è qui che Mr. Hol­mes… (per continuare a leggere la recensione > “storiadeifilm.it”']);">cliccare qui –>> “storiadeifilm.it”).


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog