Magazine Diario personale

Cinque modi gentili per mandare a quel paese la gente

Da Rory

Cinque modi gentili per mandare a quel paese la gente

Il mio gatto ed io quando eravamo giovini.

La gente vi rompe l’anima? Vorreste mandarla nel freddo divertente (fun cool) ma non potete perché si tratta del vostro capo, vostro supermegapresidente, vostra mamma, vostra sorella con crisi di violenza? No problem! Ecco la guida che fa per voi, con 5 modi gentili per mandare la gente dove merita senza rischiare nulla!

1. Modo Diplomatico.Volete proprio mandare a quel paese quel pecoro del vostro capo che stavolta ha davvero esagerato. Ma non potete, pena il posto di lavoro. Ecco la frasetta che potete rifilargli: “Trovo che tu abbia assolutamente ragione. Valuterò con attenzione il tuo suggerimento, grazie”. Con una risposta così, nessuno avrà il coraggio di controbattere. Se poi succede, potete sempre ripiegare sugli altri 4 modi.

2. Modo di scherno. Ammettiamolo: il nostro amico/cugino/salumiere ha proprio rotto le scatole. E sfotte pure! Ma non possiamo abbassarci al suo livello, giammai! Anche perché ci farebbe pagare 3 euro in più ogni etto di mortadella! Bisogna agire con raffinatezza e dirgli: “Ma certo! Quello che dici è giustissimo! Ah, se non ci fossero le tue perle di saggezza!”

3. Modo intemperante. No, essere concilianti non è il vostro forte. Allora, quando tutto è perduto, conviene defilarsi con abilità. La frase ad effetto: “Pensa quello che vuoi ma non ho assolutamente tempo di star qui con te a discutere” detta con tono aspro di solito allontana anche le blatte rosse più malefiche. Provare per credere.

4. Modo “la ragione si da ai pazzi”. Avete mai provato a dare ragione a qualcuno che muore dalla voglia di dire “perché io ho ragione”? Di solito, quando gli dite con un bel sorriso che sì, ha proprio ragione lui, questa persona si sente svuotata e incredibilmente scema. Sì, perché la ragione si da ai pazzi. Attenzione, però. Non dovete assolutamente rispondere alle sue provocazioni, solo dirgli “Sì, hai ragione tu”. Impazzirà e voi lo lascerete macerare nella sua follia.

5. Modo categorico. Questo è il mi metodo preferito, è infallibile e anche facile da attuare. Guardate il vostro carnefice con gli occhi sgranati, un po’ come farebbe Mara Carfagna. Quindi vi alzate o comunque gli voltate le spalle e andate via senza dire una parola. Rimarrà come un  fesso, letteralmente.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Cinque alla fine

    Cinque alla fine

    E' passata un altra giornata e siamo ancora primi. Tutte le 4 squadre di testa hanno vinto ma la cosa importante era di rimanere sul pezzo e ci siamo riusciti. Leggere il seguito

    Da  Astonvilla
    DIARIO PERSONALE, TALENTI
  • Cinque minuti di pausa

    Mi piace pensare di essere speciale. Esistono persone alle quali basta avere degli affetti e godere di piccole emozioni, piccoli gesti che nella loro pienezza... Leggere il seguito

    Da  All_aria
    DIARIO PERSONALE, TALENTI
  • Cinque cose a cui rinunciare per essere felici

    In questi giorni si succedono varie notizie di morti e tragedie. A partire dalle bombe davanti la scuola di Brindisi, atto assolutamente spregevole e da canagli... Leggere il seguito

    Da  Pep89
    DIARIO PERSONALE, TALENTI
  • Avete chiuso cinque bocche, ne avete aperte 50 milioni.

    Avete chiuso cinque bocche, avete aperte milioni.

    A 20 anni dalla strage di Capaci, in cui persero la vita Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e gli uomini della scorta Rocco Dicillo, Antonio... Leggere il seguito

    Da  Eloisiaspan
    DIARIO PERSONALE, TALENTI
  • Sei giorni e cinque notti

    giorni cinque notti

    In questi giorni sono in vacanza, e infatti sto scrivendo da una località di villeggiatura segreta ed esclusiva: casa mia. Casa mia è l’albergo più comodo e... Leggere il seguito

    Da  Melusina
    DIARIO PERSONALE, RACCONTI, TALENTI
  • Olimpiadi, la Sardegna a cinque cerchi

    Olimpiadi, Sardegna cinque cerchi

    Manuel Cappai, il boxeur più piccolo della storia del pugilato italiano Dalla Sardegna arrivano i primi commenti sulle Olimpiadi. Leggere il seguito

    Da  Eraniapinnera
    DIARIO PERSONALE, TALENTI
  • I Cinque Riti

    Cinque Riti

    Oggi ho provato ad introdurre i Cinque Riti Tibetani nella mia ‘dieta’ quotidiana di esercizi riabilitativi (oltre a quelli in piscina faccio anche quelli ‘a... Leggere il seguito

    Da  Spiaggepiubelle
    DIARIO PERSONALE, TALENTI