Magazine Fai da te

Come fare la manutenzione alla lavatrice

Da Alfredosurf

Come fare la manutenzione alla lavatrice

Come ogni elettrodomestico che abbiamo in casa anche la lavatrice ha bisogno di una costante manutenzione. Questa, infatti, non solo contribuisce a tenerla in buone condizioni per molto tempo ma mantiene nel tempo le condizioni che contribuiscono ad una buona qualità del bucato.

Difficoltà

facile.jpg
 

CESTELLO:

 

cestello lavatrice
nel cestello si sente puzza di muffa? O peggio anche il bucato, dopo il lavaggio, presenta un cattivo odore? Allora dovete prendere subito dei provvedimenti.

Per prima cosa abituatevi, alla fine di ogni lavaggio, a lasciare l'oblò aperto. Per quanto? Se non vi crea nessuno problema, sempre, se no almeno per mezza giornata.

Ogni tanto fate un lavaggio a 90 gradi. Servirà a pulire a fondo il cestello e i tubi di scarico. 

Infine, pulite la gomma della guarnizione del cestello; nelle sue pieghe ristagna l'acqua e può essere fonte di cattivi odori. Un controllo visivo, inoltre, vi darà modo di accorgervi se all'interno fossero rimaste spille o monete o altro, accidentalmente rimasto all'interno delle tasche degli indumenti. 

CASSETTINO:

cassettino detersivi lavatrice

se non lo avete mai lavato, non sarà difficile trovarlo sporco di residui di detersivo o ammorbidente, incrostato o addirittura con parti ammuffite.

Estraetelo, premendo sull'apposita levetta e lavatelo sotto l'acqua corrente. Se i residui sono particolarmenti ostinati, lasciatelo ammollo in un mix di detersivo per piatti e anticalcare e poi strofinate con una spugna che gratta.

FILTRO:

 

Filtro lavatrice
nella parte bassa della lavatrice c'è il filtro, ben visibile o celato da uno spertello. Almeno una volta al mese va estratto e pulito. Qui si depositano tutti quei piccoli oggetti che accidentalmente finiscono insieme al bucato e i resti sfilacciati dello stesso. Pulendolo eviterete la possibilità che si blocchi la pompa dell'acqua, nel qual caso sarete costretti a richiedere l'intervento di un tecnico. Il tappo si apre semplicemente svidandolo in senso anti orario. Dopo mezzo giro inizierà a fuoriuscire l'acqua contenuta all'interno, circa 1/2 litro, quindi sarà utile uno straccio o un contenitore.

2012-faidatesecondome.it - Alfredo Onori   ©Riproduzione Riservata

Se questa scheda ti è piaciuta e l'hai trovata interessante potresti aiutarmi a renderla visibile a più persone possibili.

Twitta l'articolo con il tasto qui sotto, commenta con Facebook e se vuoi lascia un commento.

Potrai avere avere maggiori delucidazioni o semplicemente farmi sapere che hai apprezzato questo lavoro.



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :