Magazine Curiosità

Come funziona la telemedicina ?

Creato il 31 agosto 2011 da Cescog

COME FUNZIONA LA TELEMEDICINA ?

E’ stata sperimentata con successo in alcune città del paese, eppure la telemedicina stenta a trovare la sua dimensione ed una diffusione capillare nel territorio nazionale.
Nello specifico stiamo parlando dell’insieme di tecniche mediche ed informatiche in grado di curare un paziente o fornire servizi sanitari a distanza. Rimane impressionante pensare che un medico possa effettuare la diagnosi su un paziente che non è fisicamente nello stesso luogo, grazie la trasmissione a distanza di dati calcolati da strumenti diagnostici. Tutto questo è possibile grazie a collegamenti telematici tra curante e malato, con ausilio di computer, videocamere, apparecchiature e sensori per assicurare un monitoraggio continuo sullo stato della salute. In questo senso la telemedicina non intende sostituire le cure tradizionali, bensì creare un percorso parallelo per ottimizzare e razionalizzare gli interventi come medicazioni e controlli periodici.

La classificazione della telemedicina è effettuata a partire dal settore medico al quale viene applicata:
Teleconsulto
La trasmissione in alta definizione di audio, video ed immagini come radiografie, ecografie, endoscopie tra il centro di cura ed il medico. Particolarmente interessante quando per i curanti che si trovano ad operare in
Telepatologia
La branca della telemedicina che prevede il trasferimento di immagini digitali macroscopiche e microscopiche a scopo diagnostico o educativo mediante la tecnologia informatica.
Teleriabilitazione
Durante il programma di riabilitazione consente di seguire le persone in cura controllando l’esecuzione dei vari eservizi con la possibilità di apportare in tempo reale modifiche al programma rieducativo.
Telecardiologia
Dedicata alle persone con problemi di cuore, verso i quali consente di effettuare elettrocardiogrammi, monitorare pressione alteriosa e pulsazioni, così come l’attività di un eventuale pacemaker per i malati di aritmie cardiache.
Telepsichiatria
Un contatto diretto tra specialista e assistito. Quest’ultimo può essere seguito direttamente a casa propria in un contesto più rilassante e “amichevole” rispetto al classico ambulatorio.

In realtà i campi nei quali telemedicina potrebbe trovare terreno fertile sono svariati. I lati positivi sono indubbiamente un risparmio considerevole di denaro e tempo, diagnosi ed accertamenti della cura rapidi e tempestivi, l’assicurare al degente un minimo sforzo fisico (non essendo costretto a muoversi da casa), minor numero di ricoveri e dei giorni di degenza con minore flusso di persone neglle corsie degli ospedali.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :